Alla scoperta dei prodotti artigianali di eccellenza con “La Sinfonia del Gusto”

0
638

Nell’era del capitalismo in cui il mercato viene inondato dalla forza prorompente di determinate marche, ci sono alcuni uomini che vestono i panni dei più antichi “venditori” che in questo contesto così difficile ci mettono la faccia per proporre e promuovere qualità e territorio. Un esempio di questa “filosofia” di commercio lo si trova proprio a Brindisi, grazie alla presenza di una azienda chiamata “La Sinfonia del Gusto”.
E’ un’agenzia che si occupa di selezionare e proporre le migliori aziende italiane ed estere per l’eccellenza gastronomica ed enogastronomica, la loro buona prassi consiste anche  nel far visite giornaliere o settimanali ai propri clienti, dai quali vengono raccolti i feedback ma anche gli ordini che vengono spediti in azienda per le dovute consegne.
Questa azienda è presente con un sano gruppo di lavoro ricoprendo tutte le provincie della nostra regione pugliese e proprio a Brindisi abbiamo intervistato il Sig. Mino Assi.

Sig. Assi, quante persone collaborano con la  vostra agenzia?
Siamo in tutto sei, per l’intero territorio Pugliese ed oltre a me , ci sono il mio amico e  socio Vincenzo Lagreca che gestisce  la zona di Bari, Bat e Foggia, e poi altri quattro collaboratori distribuiti per le altre provincie.

Ci vuole dire com’ è nato questo progetto?
Nasce principalmente dalla passione per gli alimenti e le bevande di qualità ma dalla consapevolezza di non accettare marchi dozzinali che si possono trovare ovunque, per creare un mercato che sicuramente aveva delle lacune. Negli anni, attraverso i viaggi di ricerca, siamo andati alla scoperta delle eccellenze italiane. E per portare un esempio, abbiamo scoperto  il prosciutto cotto  Branchi srl, un’azienda patriarcale di cui godiamo della rappresentanza,  con un prodotto eccellente. Mentre per il prosciutto  crudo, riteniamo che il  Ruliano, azienda di Parma  specializzata proprio nella selezione di prosciutti sia un ottima eccellenza. Particolarmente orgogliosi anche di rappresentare il  Coda Nera, azineda che tratta un prodotto di nicchia quale il salmone, questa azienda vanta una  etichetta rossa rilasciata dal Ministero della Pesca Europea solo a quei pochi allevatori che allevano il salmone norvegese con un disciplinare rigido che prevede un’alimentazione a base marina senza la presenza di antibiotici che potrebbe compromettere la salute del consumatore finale. Per i periodi quale Natale e  Pasqua, proponiamo  i panettoni e le colombe dell’azienda Deriso, che riteniamo sia uno dei migliori pasticcere nel suo genere.  Il nostro intento è quello di cercare  di differenziare il mercato e di offrire ad una particolare nicchia di mercato prodotti di   eccellenze che difficilmente si riescono a trovare.

Cosa vi aspettate dal mercato locale, in riferimento al Mezzogiorno, che arranca dal punto di vista imprenditoriale?
Una risposta da parte dei clienti finali, che in parte  sta già avvenendo, infatti abbiamo riscontro che molti sono i consumatori  alla ricerca di prodotti che sicuramente a livello commerciale non è facile trovare, come altro  esempio il fegato di oca. Nel nostro  piccolo, per alimentare le conoscenze dei consumatori locali e potenziare l’innovazione con nuove offerte dei nostri clienti commercianti, ogni due anni, in una delle più belle masserie di Fasano, organizziamo un evento nel quale invitiamo tutte le aziende da noi rappresentate e cerchiamo di  mettere insieme produttori , commercianti e consumatori.

Infine, un’ultima domanda e un augurio rivolti ai giovani: Cosa si sente di dire ai giovani del sud che vogliono intraprendere la strada imprenditoriale?
Quello che mi sento di dire ai giovani è di non fermarsi dinanzi alle prime difficoltà , bisogna fare esperienza e sicuramente l’arte del “venditore” mestiere tra i più antichi al mondo è sempre tra i più ricercati dalle aziende, può offrire tanto in particolare quando si ha la fortuna di rappresentare  aziende di nicchia.   Perciò dare maggiore importanza ai prodotti artigianali con qualità differente e  prezzi più alti a volte ripaga. Dunque i giovani devono saper osare puntando sulla qualità, senza farsi influenzare dai prezzi elevati, perché la qualità premia nel tempo.

CONDIVIDI