Trading online azioni Piazza Affari, ecco tutti i numeri del 2017 di Borsa Italiana

0
60

Per chi nel corso del 2017 ha fatto trading online sulle azioni di Piazza Affari, magari avendo seguito i consigli che sono pubblicati sul sito http://www.tradingonlineguida.com/ , è arrivato il momento di stilare un bilancio. Ebbene, in accordo con quanto è stato reso noto da Borsa Italiana S.p.A. con un comunicato, Piazza Affari archivia il 2017 con il FTSE MIB che, al 22 dicembre, registra anno su anno un aumento del 15,5% rispetto al minimo a 18.591 punti toccato il 31 gennaio, ed al massimo annuale a 23.046 punti che è stato registrato il 2 novembre scorso.

IPO a Piazza Affari, boom dal 2000 con ben 39 nuove società quotate
Grazie anche alla crescita a due cifre dell’indice di Borsa delle Blue Chips, in un anno la capitalizzazione complessiva delle società che sono quotate a Piazza Affari è aumentata rispetto alla fine del 2016 del 22,7% a 644,3 miliardi di euro.
Inoltre, grazie soprattutto al grande successo del FTSE AIM Italia, il 2017 per la Borsa Italiana è stato anche l’anno record delle nuove ammissioni a quotazione con ben 39 nuove società che sono sbarcate a Piazza Affari. Trattasi del record dal 2000 a fronte di una raccolta di capitali da Initial Public Offering (IPO) pari a ben 5,4 miliardi di euro.

I nuovi sbarchi in Borsa nel 2017 con 32 IPO e 7 ammissioni
Su un totale di 32 IPO, ben 24 hanno riguardato il listino AIM Italia rispetto ad 1 su MIV, rappresentata da Space4, e 7 sul Mercato Telematico Azionario (MTA), delle quali 3 sul segmento STAR. Nel dettaglio, le IPO 2017 sull’MTA sono state Pirelli & C., che è stata la più grande Initial Public Offering per ammontare raccolto dell’Europa Continentale, Indel B, doBank, Gamenet Group, Banca Farmafactoring, GIMA TT e Unieuro.
Le 24 IPO del 2017 sul FTSE AIM Italia sono state invece quelle delle seguenti società: WIIT, Portale Sardegna, Health Italia, EPS Equita PEP, PharmaNutra, Telesia, GEL, TPS, IDeaMI, Crescita, Alfio Bardolla, Finlogic, DBA Group, Digital360, Equita Group, Culti Milano, Industrial Stars of Italy 3, SprintItaly, Glenalta, Alkemy, Capital for Progress 2, Spactiv, Neodecortech e Illa. Su un totale di 7 ammissioni, invece, 1 ha riguardato con Space3 il MIV, 2 l’AIM Italia con SIT Group ed Orsero, e 4 l’MTA con Aquafil, Banco BPM, Avio e B.F.
Grazie alle nuove ammissioni sul mercato azionario, il 2017 per la Borsa Italiana si chiude con un totale di 339 società quotate così distribuite: 241 società che sono quotate sul Mercato Telematico Azionario (MTA), di cui 74 sul segmento STAR; 3 società quotate sul Mercato degli Investment Vehicles (MIV), e 95 sul FTSE AIM ITALIA che è il mercato delle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale. Inoltre, alle 339 società quotate, sul Global Equity Market (GEM), che è il mercato dei titoli internazionali, si contano e si aggiungono anche altre 82 società quotate straniere.

CONDIVIDI