Al Teatro Sociale di Fasano un concerto dedicato al musicista Antonio Bazzini

Per festeggiare i 200 anni della nascita di Antonio Bazzini, la World of Music terrà un concerto evento Il 18 marzo alle 17:30 al Teatro Sociale di Fasano.

0
15

“Per festeggiare i 200 anni della nascita di Antonio Bazzini, la World of Music terrà un concerto evento Il 18 marzo alle 17:30 al Teatro Sociale di Fasano. Per chi non dovesse conoscere la WoM, essa è una società musicale il cui scopo è la diffusione di tutta la cultura con un focus in particolare sulla musica.

Non si fanno distinzioni di alcuni tipo, né di genere né di provenienza: la volontà è quella di mettere in contatto tutte le espressioni artistiche umane sia tra di loro che col pubblico. A Fasano la World of Music ha un’accademia che propone corsi di pianoforte, oboe, fagotto, corno, flauto ed ottoni, e un programma radiofonico trasmesso da Radio Diaconia intitolato “Mondo in Musica”.

Chi è Antonio Bazzini e perché festeggiarlo? Oggi è poco conosciuto, se non tra gli addetti ai lavori, ma è proprio per questo motivo che bisogna ricordarlo. Lui era una persona eccezionale, di grandissima integrità morale ed intellettuale e alla sua epoca era anche riconosciuto sia come un eccellente interprete e didatta che come grande compositore. Ha lottato per la musica e l’insegnamento musicale, e nel nostro tempo, dato che la musica subisce grandi ingiustizie, è doveroso ricordarlo. Bazzini non sarà ricordato soltanto con la musica visto che l’evento sarà un concerto guidato.

Il concerto guidato è un format di concerto durante il quale, oltre alla tradizionale performance si accosta un’interazione col pubblico mediante supporto multimediale. I brani verranno introdotti, spiegati e accompagnati da immagini e video, il tutto con un linguaggio privo di inutili tecnicismi. Ovunque sia stato presentato, questo format, ha sempre riscosso successo. In ogni evento organizzato dalla World of Music c’è un piccolo spazio riservato a giovani meritevoli, anche esterni alla World of Music Academy. L’apertura di questa manifestazione è affidata alla giovane e talentuosa pianista Emma d’Andria che suonerà la bellissima e famosissima Polacca op.26 n.1 di Chopin.

Il repertorio in programma prevede opere di Bazzini e di alcuni suoi contemporanei: sarà fatta una panoramica sull’Italia del tempo con un minuscolo sguardo all’Europa. Il violinista milanese, Alessio Bidoli, è specializzato in quella tipologia di repertorio e ha inciso per Sony insieme a Bruno Canino come pianista. Alessio Mastrodonato, oltre ad accompagnare il violino, si occuperà della presentazione della serata e del repertorio secondo gli stilemi del concerto guidato.”

CONDIVIDI