Oria, alla guida di autovettura di grossa cilindrata non si ferma all’alt dei Carabinieri e semina il panico tra la gente. Arrestato

0
91

I Carabinieri della Stazione di Oria, hanno tratto in arresto nella flagranza di reato di resistenza a Pubblico Ufficiale C.B. 40enne del luogo. I fatti sono accaduti nel tardo pomeriggio di ieri quando i militari componenti la pattuglia della Stazione di Oria, impegnati in un posto di controllo alla circolazione stradale in via S.Spirito incrocio c.da Scalella, hanno notato giungere verso di loro un’autovettura di grossa cilindrata a forte velocità. Al fine di procedere al controllo è stato intimato l’alt con la paletta in dotazione ma l’autista del mezzo invece di arrestare la marcia accelerava l’andatura e il militare che aveva intimato l’Alt era costretto a scansarsi per evitare di essere investito. I militari si mettevano subito all’inseguimento, attivando i dispositivi acustici e luminosi, della vettura di servizio, due chilometri in pieno centro abitato e nel corso della fuga l’arrestato ha effettuato sorpassi e alcune manovre pericolose in particolare su curve e dossi che hanno messo a repentaglio la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni determinando così tangibile pericolo per la circolazione stradale. Il fuggitivo è stato successivamente bloccato all’altezza del piazzale del cimitero in quanto la sua vettura a causa dell’intenso traffico era stata costretta ad arrestare la marcia. Identificato, al termine delle formalità di rito su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato tradotto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari.