Nel porto di Brindisi ormeggiato il celebre Pelorus: il megayacht di 115 metri appartenuto al magnate Abramovich

Stefano Tositti, Presidente di Acquera Yachting: “ Con la nostra attività abbiamo coinvolto fornitori locali per valorizzare i servizi e le eccellenze manifatturiere dell’area brindisina

0
159

È sbarcato a Brindisi, Acquera Yachting, il nuovo player mondiale della nautica di lusso che offre servizi personalizzati per megayachts 365 giorni all’anno, 24 ore su 24 ore con persone dedicate. La società che ha aperto di recente gli uffici nel capoluogo pugliese ha portato prestigiose imbarcazioni tra cui il celebre Pelorus.

Il mega yacht che in passato ha avuto tra i proprietari il famoso magnate russo Roman Abramovich, lungo circa 115 metri, caratterizzato da una grande piscina per gli ospiti e da due eliporti rimarrà ormeggiato nel porto di Brindisi per alcune settimane.

Acquera Yachting si concentra sulla fornitura di servizi di agenzia ai superyachts su scala globale, grazie alla conoscenza e l’esperienza che Stefano Tositti ed il suo team hanno nell’industria. Inizia la sua operatività in Italia partendo da Venezia ed ha già aperto numerosi uffici nei principali porti del Mediterraneo.

“Il turismo di lusso, di cui lo yachting è un segmento significativo, – spiega Stefano Tositti, Presidente di Acquera Yachting, – è un comparto in grande ascesa e dalle importanti ricadute occupazionali ed economiche per l’indotto del territorio interessato. Infatti con la nostra attività abbiamo coinvolto fornitori locali per valorizzare i servizi e le eccellenze manifatturiere dell’area brindisina. Il diportismo di eccellenza sviluppa posti di lavoro in settori specializzati con indubbi vantaggi per le attività commerciali connesse, bar, ristoranti, negozi, artigianato di pregio”.

CONDIVIDI