Solidoro (Confartigianato Brindisi): “Esprimiamo soddisfazione per la sottoscrizione dell’On. D’Attis che esclude balneari ed ambulanti dalla direttiva Bolkestein”

0
166

“L’Onorevole Mauro D’attis ha confermato anche, attraverso i canali social, di aver sottoscritto la proposta di Legge per escludere le categorie dei balneari e degli ambulanti dall’applicazione della direttiva Bolkestein. Noi auspichiamo che la stessa proposta venga presa in considerazione affinché si possa tutelare gli imprenditori della categoria indicata dal parlamentare brindisino, categoria che nella nostra regione e nella nostra provincia rappresenta un importante economia.” A dichiararlo è Antonio Solidoro, Direttore, di Confartigianato Brindisi, in riferimento alla direttiva sulla libera circolazione dei servizi nell’Unione Europea creata dall’economista olandese 85enne Frederik Frits Bolkestein.
“Questa direttiva – prosegue Solidoro – stabilendo nuove regole per l’uso dei beni demaniali, manderà all’asta le concessioni nel 2015, a prescindere dagli investimenti e dal lavoro portato avanti dagli attuali concessionari nel corso degli anni. Già in diverse occasioni la Confartigianato ha segnalato il problema per sensibilizzare l’opinione pubblica ed informare la cittadinanza circa i rischi derivanti dalla Direttiva in questione. Questa infatti causerebbe la perdita degli investimenti fatti nella certezza che la propria concessione fosse di durata novantennale, e delle spese effettuate e non ancora ammortizzate nelle strutture, creando una situazione di insicurezza che andrebbe ad impedire nuovi investimenti e, soprattutto, porterebbe al fallimento ed alla chiusura di molte imprese. È proprio per questo che molti imprenditori sono preoccupati per questa direttiva che potrebbe vedere compromesso i loro investimenti e sia anche il loro futuro imprenditoriale”
A questo proposito, quindi, la sottoscrizione dell’on. D’Attis è stata accolta con positività dall’associazione di Categoria brindisina perché ritenuta “un argomento importante che coinvolge molte imprese del settore e relativo indotto” D’Attis ha infatti dichiarato in una nota: “Ho sottoscritto la proposta di legge presentata dalla collega Bergamini e da altri a maggio e già depositata alla Camera e al Senato, per escludere le categorie dei balneari e degli ambulanti dall’applicazione della direttiva Bolkestein. E’ una battaglia che Forza Italia sostiene ed intende portare avanti con determinazione. La direttiva Bolkestein, come formulata, rappresenta un limite e un rischio per le imprese e i lavoratori di un comparto, penso soprattutto a quello turistico- balneare, che rappresenta il fiore all’occhiello del nostro Paese: abbiamo oltre 7mila km di coste, 829 dei quali solo in Puglia. E’ nostro dovere difendere questo patrimonio e tutelare tutti coloro che vi lavorano ogni giorno”