Fasano, 48enne ostunese residente a Fasano viola gli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Denunciato

0
11

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fasano hanno deferito in stato di libertà per il reato ascritto un 48enne originario di Ostuni e residente in Fasano, per violazione agli obblighi della sorveglianza speciale. L’uomo con a carico diverse vicissitudini giudiziarie, è stato risottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza dal 23 maggio del 2016. Tale provvedimento limitativo della libertà personale viene irrogato a tutta una serie di soggetti proclivi a delinquere che hanno un nutrito curriculum di reati. Tra l’altro la misura contempla una gamma di prescrizioni a cui il sorvegliato deve ottemperare: la ricerca di un lavoro, non allontanarsi dal luogo di residenza senza preventivo avviso alle Autorità, vivere onestamente rispettando le leggi dello Stato, non associarsi a persone che abbiano subito condanne, non rincasare dopo le 21.00, non detenere e non portare addosso armi, non partecipare a riunioni pubbliche, presentarsi la domenica tra le ore 10.00 e le ore 12.00 presso la Stazione dei Carabinieri per apporre la firma su apposito registro tutto questo a finalizzato al controllo sul soggetto gravato dalla misura. Nello specifico il 48enne è stato sorpreso nelle adiacenze di un esercizio pubblico in compagnia di un pregiudicato 51enne del luogo, violando la prescrizione di non associarsi con persone che hanno riportato condanne.