Formazione professionale, M5S: “Monitorare la qualità degli interventi erogati dagli enti accreditati”

0
2

“Oggi abbiamo finalmente avuto un quadro completo sul sistema della formazione regionale e quello che è emerso è tutt’altro che positivo per la Regione.

Alla luce dell’audizione di oggi è fondamentale istituire un servizio di monitoraggio della Sezione Formazione Professionale, per verificare la qualità e l’efficienza degli interventi formativi erogati dagli enti di formazione accreditati presso la Regione Puglia. Questo sia per garantire la corretta partecipazione ai bandi regionali che il miglior servizio ai cittadini”. Lo dichiarano le consigliere del M5S Antonella Laricchia e Grazia Di Bari a margine dell’audizione in VI Commissione Lavoro di Padre Mero, Presidente della delegazione Trattante Enti storici e sindacati.

“Attualmente – continuano le pentastellate – i cittadini che si rivolgono ai Centri per l’Impiego ricevono l’elenco degli enti di formazione accreditati, senza però sapere quali siano le loro performances, perché la qualità delle azioni è misurata solo nella fase di valutazione preliminare del progetto formativo presentato, mentre non è previsto un efficace monitoraggio a conclusione dello stesso.

Per questo abbiamo presentato mesi fa una mozione con cui si chiede di monitorare con cadenza biennale la qualità degli interventi formativi e l’efficacia dell’azione svolta dal singolo Ente accreditato in tutto il percorso, dall’approvazione alla fase finale fino all’erogazione del servizio di formazione. Dopo aver ascoltato Padre Mero riteniamo che questa valutazione, basata su precise linee guida regionali non possa essere più rimandata. Allo stesso modo presenteremo una mozione per chiedere che nell’ARPAL, la nuova agenzia per le politiche del lavoro venga introdotta la figura del valutatore indipendente a cui spetterà il compito di verificare la qualità di queste politiche e di elaborare una relazione annuale da presentare in Consiglio, in modo da poter valutare e superare eventuali criticità.

Gli enti di formazione hanno un ruolo fondamentale per far incontrare domanda e offerta di lavoro presenti sul territorio, dando così a tanti pugliesi la possibilità di restare in Puglia e di non dover andare a cercare lavoro altrove. Per questo – concludono – abbiamo il dovere di garantire che la qualità della formazione erogata sul territorio regionale sia eccellente”.

CONDIVIDI