Carovigno, la Nuova Carbinia denuncia il furto di 2 km di cavi elettrici della pubblica illuminazione

0
3

La Nuova Carbinia, società controllata del Comune di Carovigno, ha sporto, nei giorni scorsi, formali denunce contro ignoti alla Stazione dei Carabinieri di S.Vito dei Normanni per il furto, lungo le strade del territorio comunale di propria competenza, di circa 2 Km di cavi elettrici per la pubblica illuminazione e di dorsali elettriche, cioé le linee che dall’interruttore di protezione si diramano verso le scatole di derivazione, per un danno arrecato alle casse comunali stimato intorno ai 20mila euro.
“Tali furti – raccontano dalla Nuova Carbinia – si protraggono da oltre due settimane, con l’ultimo che si è consumato sabato 3 novembre. In conseguenza di ciò, notevoli disagi, indipendenti dalla volontà della società, sono stati arrecati ai cittadini residenti. In particolare, i furti hanno provocato l’interruzione della pubblica illuminazione in Contrada Caselli, in Contrada Castoro Pollice, in viale Vienna e via Caligola a Pantanagianni e in Contrada Murgicchio.
“La Nuova Carbinia, -proseguono dalla partecipata – nel condannare questi atti che provocano danni economici alla comunità e disagi per il normale decorso della vita quotidiana, coglie l’occasione comunque per invitare tutti i cittadini a segnalare al Comando dei Vigili Urbani di Carovigno casi di interruzione della pubblica illuminazione con l’obiettivo di velocizzare l’iter procedurale per il ripristino della stessa illuminazione.”