Brindisi, due 19enni sorpresi con la droga provano la fuga in scooter. Fermati dalla polizia

0
58

Tenta la fuga dopo essere stati fermati da una pattuglia della sezione Volanti della Questura di Brindisi nel corso dei controlli notturni. E’ finita con una denuncia in stato di libertà, per due ragazzi 19 di Brindisi, indagati in concorso tra loro per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. S.D. e D.A., queste le iniziali dei due segnalati.
I fatti si sono verificati nella notte appena trascorsa, tra mercoledì 7 e giovedì 8 novembre 2018.
L’equipaggio delle Volanti transitava in viale Commenda,. gli agenti a bordo hanno notato un scooter con in sella due giovani che proveniva da via Tirolo, zona nota alle forze dell’ordine come luogo di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti hanno intimato al conducente della moto, il 19enne S.D. di accostare, per procedere ad un controllo. Il giovane alla guida ha iniziato ad agitarsi e ha accennato una fuga continuando la marcia per qualche decina di metri, per poi decidere a fermare lo scooter in mezzo a due autovetture in sosta. L’atteggiamento ha insospettito ulteriormente i poliziotti che si sono concentrati sui movimenti dei fermati, in particolare del passeggero, D.A., 19enne anche lui, è stato notato lanciare sotto una delle auto, due bustine, subito recuperate dagli agenti.
Dagli accertamenti della Polizia Scientifica è risultato che una delle bustine conteneva 2,3 gr. di cocaina, suddivisa in 10 involucri di cellophane; l’altra conteneva 6 gr. di hashish, divisa in 6 pezzi da un grammo.
La Polizia ha poi proceduto alla  perquisizione domiciliare a carico dei due ragazzi; quin sono stati rinvenuti, nell’abitazione di A.D., all’interno dell’armadio della propria camera da letto, un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di gr. 30. Nessuna sostanza invece rinvenuto nell’abitazione di S.D.
Alla luce di quanto sopra, di concerto con il P.M. di turno, i due ragazzi sono stati indagati in stato di libertà, in concorso tra loro, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.