Le Luci di Brindisi, “De Andrè in classica”, omaggio a Faber nella chiesa di San Paolo Eremita

0
8

«Le Luci di Brindisi», la rassegna del Comune di Brindisi organizzata per le festività natalizie dalla Fondazione Nuovo Teatro Verdi, è anche un omaggio a Fabrizio De Andrè, a una settimana esatta dal ventennale della morte del grande cantautore genovese: «De Andrè in classica», in programma venerdì 4 gennaio – con inizio alle ore 19 (ingresso libero) – nella chiesa di San Paolo Eremita a Brindisi, ricompone i frammenti dell’arte di Faber attraverso la passione di Carlo ed Enrico Martello, con uno speciale trio cameratistico formato dai meastri Arthur Xheraj, Nevila Cobo e Merita Alimillahj (flauto, violino e violoncello) e una giovane sezione ritmica formata da Andrea Sirsi ed Edoardo Carlucci (percussioni e basso): docenti e musicisti della scuola di musica «Girolamo Frescobaldi» di Brindisi, che cura l’allestimento. Al concerto parteciperà don Salvatore Miscio, autore del libro «Dio del cielo vienimi a cercare – Faber, uomo in ricerca» (Editrice Ave, 2016). L’iniziativa è organizzata con la collaborazione dell’Unità Pastorale del centro storico di Brindisi.
Carlo ed Enrico Martello, con il loro «Faber Tribute», omaggiano uno dei più grandi poeti di sempre. Nel giro di pochi anni il progetto ha preso via via forma e, partendo dalle piccole associazioni, è sbarcato nei club, nei teatri e nelle piazze pugliesi incassando numerosi consensi. I concerti nel tempo hanno visto la collaborazione di moltissimi musicisti di varie estrazioni, presentando una scaletta che tocca i momenti più elevati della carriera di De Andrè, passando per la sua discendenza da George Brassens. Dalla «Canzone di Marinella» a «Bocca di rosa», dal «Pescatore» alla «Guerra di Piero», lo spettacolo si metterà sulle tracce dei maggiori successi di questo immenso cantautore, proponendoli in una chiave neoclassica, per una serata nella quale la musica “suona bene” con la poesia.