Brindisi, 42enne agli arresti domiciliari aveva avviato un’attività di spaccio di stupefacenti. Arrestata e condotta in carcere

0
287

I Carabinieri della Stazione di Brindisi Centro hanno tratto in arresto Margherita Errico 42enne, in esecuzione al provvedimento di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari cui era sottoposta, con la custodia in carcere. Il provvedimento è stato emesso dalla Corte d’Appello di Lecce a seguito della richiesta di aggravamento avanzata dal Comando Stazione di Brindisi Centro, a seguito della commissione di reati. Recentemente infatti nell’ambito di un’attività di monitoraggio a larga scala nel territorio operata dai militari in Brindisi e finalizzata al contrasto dello spaccio al minuto di stupefacenti, sul conto della donna si è avuto modo di ritenere che ha continuato ancora a dedicarsi all’illecita attività. La stessa era stata sottoposta agli arresti domiciliari per reati afferenti agli stupefacenti, con provvedimento del Tribunale del Riesame di Lecce, e annovera altre vicissitudini di natura penale. Pertanto nel corso della predisposta perquisizione domiciliare nella sua abitazione, nel vano lavanderia all’interno di un borsello le sono stati rinvenuti 34 grammi di hashish suddiviso in due pezzi e 10 bustine in plastica con chiusura ermetica, con all’interno marijuana per un totale di 10 grammi. Nella circostanza è stato anche rinvenuto un bilancino di precisione occultato unitamente allo stupefacente. L’arrestata dopo l’espletamento delle formalità di rito è stata associata nel carcere di Lecce a disposizione dell’autorità Giudiziaria.