Ceglie Messapica, notificata ad un 50enne l’ordinanza di sospensione dell’affidamento in prova ai servizi sociali. Arrestato

0
103

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto a seguito del provvedimento emesso dal Magistrato di Sorveglianza presso il Tribunale di Lecce Giuseppe Siciliano 50enne del luogo. Nei confronti dell’uomo era in esecuzione la misura alternativa dell’affidamento in prova al Servizio Sociale emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Bolzano, successivamente il 50enne ha trasferito il domicilio da Bolzano a Ceglie Messapica pertanto soggetto ai controlli dei militari di quel centro e del Magistrato di Sorveglianza di Lecce. L’affidato in prova a seguito dei controlli è stato sorpreso in compagnia di una donna straniera con a carico una serie di vicende penali, che alla vista dei militari si è rifugiata in altra camera dell’appartamento simulando di essersi fatta male ad un ginocchio, tentando di celare in mano una dose di stupefacente del tipo hashish di 1,3 grammi. Nel mentre era in corso la perquisizione dell’appartamento ha fatto ingresso nello stesso un uomo, che controllato è risultato avere a carico vicende penali per detenzione di stupefacente. Sulla scorta di questi elementi sintomatici delle frequentazioni del Siciliano è scaturito il provvedimento di sospensione dell’affidamento in prova ai servizi sociali e il contestuale aggravamento della misura con la restrizione in carcere. L’arrestato espletate le formalità di rito è stato associato nella Casa Circondariale di Brindisi.