Brindisi, oltre 4 anni di reclusione per danneggiamento fraudolento di beni assicurati e calunnia. Arrestato 51enne

0
138

I Carabinieri della Stazione di Brindisi Centro hanno eseguito un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica di Brindisi, a carico di Davide Antonio Gionfalo, 50enne del luogo. L’uomo deve espiare la pena di 4 anni e 10 mesi di reclusione per i reati di concorso in danneggiamento fraudolento di beni assicurati e calunnia. Si tratta di reati commessi in provincia di Brindisi negli anni 2009–2010, si è trattato di una serie di falsi sinistri stradali costruiti con la finalità di truffare una serie di compagnie assicuratrici e intascare i risarcimenti. Nel corso delle investigazioni emersero tutta una serie di elementi anomali, ovvero che nessuno dei sinistri era stato fatto rilevare dalle Forze dell’Ordine, le autovetture coinvolte erano sempre le stesse, al riguardo una delle auto risultava coinvolta in svariati incidenti, le vittime tra di loro erano parenti, anche le patologie accusate dalle persone erano sempre le stesse. In sostanza si trattò di sinistri stradali costruiti a tavolino, finalizzati a riscuotere gli indennizzi dalle compagnie assicurative. L’arrestato previo espletamento delle formalità di rito è stato associato nella Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.