Francavilla Fontana, accoltellato 40enne. Arrestato il cognato per tentato omicidio e la cognata per resistenza a pubblico ufficiale

0
3743

Alle ore 12:00 di ieri 25 marzo, in Francavilla Fontana, all’ingresso del Centro Servizi Sociali di via Confalonieri, Claudio De Tommaso, classe 1982, ha sferrato un fendente all’indirizzo del cognato Emiljan Devole, classe 1979 di origine albanese, a seguito di un alterco avuto poco prima per futili motivi e frizioni insorte tra i due uomini. I Carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana a conclusione degli accertamenti, avvalorati da alcune fonti testimoniali nonché dall’esame delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio l’accoltellatore che si era dileguato dal luogo dell’evento. Lo stesso è stato rintracciato presso la sua abitazione, ubicata nelle campagne di Francavilla Fontana in contrada Padula Pagliarone, dove si trovava unitamente alla moglie Antonella Begher, classe 1957. I coniugi alla vista dei Carabinieri hanno sin da subito assunto un atteggiamento scontroso, aggressivo e non collaborativo nei confronti dei militari che alla fine dopo non poche traversie hanno avuto accesso nella fatiscente dimora. Nella circostanza, sia la donna che l’uomo, che ha a carico alcune vicissitudini di natura penale, hanno iniziato a inveire nei riguardi dei militari con epiteti ingiuriosi e minacce. In special modo la donna che si è scagliata contro i militari opponendosi con veemenza in ogni modo all’arresto del marito. La stessa ha minacciato di morte un maresciallo e ha assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti del militare scagliandosi contro, trattenuta a fatica mentre si dimenava dagli altri commilitoni intervenuti in soccorso. La donna è stata pertanto arrestata in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale in considerazione della strenua opposizione all’opera del maresciallo che stava compiendo esclusivamente un atto proprio del suo ufficio. La perquisizione effettuata all’interno dell’abitazione per la ricerca dell’arma utilizzata per il tentato omicidio ha sortito esito negativo. La vittima a seguito della grave ferita da arma da punta e taglio che gli è stata inferta all’altezza della mammella sinistra, tra il cuore e il polmone, è stata trasportata con il 118 presso l’Ospedale Perrino di Brindisi in codice rosso, e successivamente condotto nel reparto di chirurgia toracica dell’ospedale di Lecce, le sue condizioni sono molto gravi. Sulla scorta degli elementi probatori raccolti, Claudio De Tommaso è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria perché gravemente indiziato del delitto di tentato omicidio e lesioni personali gravissime nei riguardi del cognato Emiljan Devole. Pertanto, dopo l’espletamento delle formalità di rito, è stato associato nella casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La moglie Antonella Begher, arrestata in flagranza per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, è stata sottoposta agli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.