Brindisi, raccolta rifiuti, il sindacato SUL: “Ecotecnica assume senza concorso, intervenga l’amministrazione”

0
236

Premesso che: l’art. 13 del Capitolato Speciale elaborato dall’Amministrazione Comunale per l’affidamento del servizio Raccolta e Trasporto rifiuti afferma che per assicurare l’adempimento degli obblighi in caso di malattia, ferie, permessi vari etc. del personale (platea storica) l’appaltatore dovrà integrarlo in maniera prioritaria dalle liste di collocamento dei cittadini residenti nel Comune di Brindisi. Tale personale costituirà il Personale Integrativo che non potrà in alcun modo rientrare nella platea storica. (art. 12)
Premesso che: l’art. 32 (adempimenti della forza lavoro) afferma che il personale (pianta
storica) n. 230 unità dovrà essere assunto dall’appaltatore subentrante nel rispetto del CCNL di settore. È tassativamente vietata in caso di dimissioni o pensionamenti l’assunzione del tipo padre-figlio.
Premesso che: il Sindaco ha dichiarato negli incontri al Sindacato che la forza lavoro che dovrà operare nel Comune (platea storica, Personale Integrativo, Personale Suppletivo) verrà costituita applicando quanto previsto nel CSA art. 12.
La scrivente O. Sindacale fa presente che la società che gestisce il servizio rifiuti (Ecotecnica) sta assumendo personale a tempo determinato a chiamata diretta a totale sua discrezionalità anziché con selezione pubblica riservata a cittadini brindisini per la formazione di una graduatoria di idonei per titoli. Non tenendo conto sia di chi ha manifestato l’interesse inviando il curriculum per l’inserimento nell’elenco e di coloro che pur avendo già lavorato con la società Ecologica Pugliese sono stati lasciati a casa. Come Sindacato abbiamo in tutte le riunioni ribadito che era necessario avere non solo la pianta storica a tempo indeterminato, ma anche quella a tempo determinato elaborata da una selezione pubblica per evitare che il lavoratore sia alla merce di……………………. Illudendolo di avere un posto di lavoro stabile. Non può il Sindaco affermare ad un lavoratore precario che la Società Ecotecnica può assumere chi vuole e ancor più grave è la responsabilità politica di chi sta permettendo che accada tutto ciò. Ci si augura che il Sindaco tutt’uno con
l’Assessore ci ripensi e faccia in modo che nel nuovo Capitolato del Servizio di Raccolta la
selezione del personale a tempo determinato avvenga con una selezione pubblica evitando
che vi siano assunzioni palesemente illegali.

Il segr. Prov. SUL
Antonio Nocita