Amministrative 2018 – Brindisi, la Lega inaugura a Tuturano la nuova sede del Coordinamento Cittadino

0
42

 E’ stata inaugurata nel pomeriggio di ieri, venerdì 4 Maggio 2018, la nuova sede del Coordinamento Cittadino Lega Brindisi, situata in via Vittorio Emanuele II, 63 a Tuturano alla presenza dei vertici regionali del partito, dell’intero staff della delegazione brindisina e del candidato sindaco Massimo Ciullo che nell’occasione hanno incontrato la stampa.
La conferenza, che ha visto la partecipazione di numerosi cittadini tra militanti, sostenitori, simpatizzanti della Lega e della Coalizione rappresentata e tanti curiosi ed è stata preceduta dalla rimozione della copertura della targa, ha permesso ai rappresentanti del partito di Matteo Salvini di sottolineare come la scelta di Tuturano sia stata dettata dalla volontà di dare un segnale forte di presenza, lì dove regna l’assenza.
Nel corso dell’incontro moderato dal giornalista brindisino Nico Lorusso hanno preso la parola nell’ordine Giovanni Signore, Coordinatore Cittadino Lega Brindisi, l’On. Annarita Tateo, Deputato della Lega, On. Roberto Marti, Senatore della Lega, Andrea Caroppo, consigliere regionale e coordinatore regionale della Lega e Massimo Ciullo, candidato Sindaco di Brindisi per la Lega che ha effettuato l’intervento conclusivo.

Intervento Gianni Signore: “Ho scelto di stare con la lega e di servire questo partito. Lo facciamo da qui dalla periferia, da una delle tante periferie di Brindisi. Siamo partiti dal Paradiso con Massimo Ciullo poi siamo stati a Sant’Elia e adesso siamo qui e lo facciamo dando un segnale molto forte aprendo addirittura una sede, non è un comitato elettorale, ma una sede del nostro partito. Anche dopo il 10 giugno questa sera resterà aperta e sarà un punto di ascolto per i cittadini. Qui a tuturano abbiamo il centro giovanile che purtroppo irrimediabilmente è stato danneggiato dai vandali e dimenticato dalle vecchie amministrazioni ma al quale la prossima amministrazione comunale dovrà mettere mani alle casse per risistemarlo. Abbiamo anche la manutenzione delle strade, si partirà come si dovrebbe partire con una manutenzione straordinaria per passare poi a quella ordinaria. Abbiamo anche la famosa bretella che doveva in qualche modo evitare il passaggio di mezzi pesanti dal centro di Tuturano che è stata terminata ma non si riesce a capire per quale motivo non è stata mai inaugurata. Quindi i problemi sono veramente tanti in questo quartiere noi Vogliamo ascoltare la gente tutti i giorni per farci sentire sempre vicini
Intervento Annarita Tateo: “Il partito lega è un partito territoriale. Noi cominciamo la nostra campagna elettorale da Tuturano per dare un segnale, dato che è un quartiere che è stato abbandonato delle precedenti Amministrazioni. Insieme a Massimo Ciullo abbiamo deciso gli aprire qui la sede della lega in modo tale da dare importanza alle periferie. Basti pensare che un quartiere che dista solo dieci minuti da Brindisi, per essere raggiunto, a causa delle condizioni della strada ci si possa impiegare un’ora. In più entrando a Tuturano ho notato anche che il centro per i giovani che era stato inaugurato pochi mesi fa è abbandonato ed è già un rudere. Con Massimo Ciullo sindaco zone come queste torneranno ad essere importanti, non si parla solo di Tuturano ma di tutte le periferie abbandonate.”
Intervento Roberto Marti: “Abbiamo ricevuto dal coordinamento regionale qualche giorno fa la delega provvisoria a seguire il coordinamento della provincia di Brindisi e questo è un incarico importante per il passaggio fondamentale che viene dopo il 4 di marzo che segno è una data di novità per L’Italia intera per il nostro partito per una nuova era in Italia, e soprattutto diciamo che il 4 di Marzo è iniziata una Lega nuova nella città di Brindisi che negli ultimi anni ci ha portato a vedere delle amministrazioni che non hanno affrontato i veri problemi, che non sono solo nelle periferie, come in tutte le comunità, ma che sono i problemi della collettività e della comunità in generale non hanno potuto fare in maniera continuativa perché avete vissuto tutti il disagio delle varie amministrazioni commissariate e buttate a terra e quindi dal 4 di marzo abbiamo l’onore di poter sostenere un nostro candidato sindaco che ci ho messo la faccia con Matteo Salvini e Matteo Salvini lo ha fatto con lui in un momento in cui era più facile aspettare e preparare meglio un partito che realizzare un partito nuovo a Brindisi, invece abbiamo ritenuto di andare giù in maniera forte e decisa in maniera convinta. Lo abbiamo fatto mettendo il nostro simbolo, quello della Lega, affianco e sostegno di Massimo Ciullo con una lista bella, devo dire, giovane, nuova e piena di donne che non vanno con le doppie preferenze per ragioni solamente di legge, ma perché vanno determinate nel voler perseguire dei risultati. Uomini che hanno esperienza anche nel passato, ma che hanno messo, dopo un periodo di pausa, la loro esperienza in un progetto nuovo sempre di Matteo Salvini. La lista è completata e da questa lista nascerà il partito a Brindisi perché è da una lista che avrà il consenso diretto che nasce il partito a Brindisi. È da lì che si creerà la nuova classe dirigente di questa nuova formazione politica che ormai è il futuro del centro-destra, lo stiamo vedendo a livello nazionale. Chiediamo a Massimo Ciullo di avere un occhio particolare per questa lista, soprattutto di avere una identità all’interno della coalizione che sostiene Massimo Ciullo e che possa rappresentare quello che Matteo Salvini sta rappresentando in Italia. Per questo la sfida è duplice nella veste di parlamentari e di co-commissari provinciali delegato da Andrea Caroppo che ringrazio. Sono convinto che porteremo il risultato che tu, Andrea, porterai a Matteo Salvini. Brindisi lo farà, vogliamo il cambiamento. Vi ringrazio per questa opportunità, per aver investito sulla sede cittadina che è una cosa importante, si torna a parlare di politica non vecchio stampo, ma della politica che si ritrova nelle sedi di partito, il partito vero, fatto anche di social che interagisce anche sui social, ma che abbia anche le sedi fisiche dove ci si ritrovi per catturare idee, progetti e programmi di un’amministrazione che sarà quella di Massimo Ciullo
Intervento Andrea Caroppo: “Continua da qui il percorso di sostegno alla candidatura di Massimo Ciullo, lo abbiamo fatto in tutte le articolazioni, nazionali, regionali e locali. Ci ha convinti e lo riteniamo come la migliore proposta che il centro-destra possa esprimere a prescindere da quelli che sono, per così dire, gli assetti. In quest’ultima settimana abbiamo ribadito il nostro sostegno a Massimo e tale sarà per tutta campagna elettorale. Riteniamo che in questo momento la figura dei due parlamentari (Tateo e Marti n.d.r.) possono assicurare un accompagnamento del partito ed un sostegno alla squadra che stiamo allestendo che, riteniamo, sia una squadra assolutamente all’altezza e spendibilissima perché ci siamo sforzati per avere un gruppo di persone che siano rappresentative della città che diano un onore alla Lega, scegliendo di candidarsi sotto il nostro simbolo e quindi i nostri onorevoli ci accompagneranno in questo percorso. Per quanto concerne Paolo Taurino mi auguro un suo ritorno. La scelta che è stata fatta è stata una scelta sulle figure dei parlamentari per accompagnare questo percorso. Paolo sceglierà il suo il suo percorso Ci auguriamo che voglia continuare a militare all’interno del nostro partito, sarà una sua scelta, nessuno ha provato, per così dire, provvedimenti di nessun altra natura è questa riorganizzazione funzionale alla campagna elettorale.
Sulla possibile ripercussione dello scenario nazionale sul voto locale non ne sono convinto perché la partita Nazionale credo sia ancora molto lunga e tutto sommato vada al di là di quelli che sono gli assetti locali. Il Centro-destra in Puglia, in alcune realtà ha trovato delle buone soluzioni che sono le situazioni di sintesi e larghe, in altre realtà si va magari in maniera po’ più divisa, riteniamo però che noi siamo nel giusto. Abbiamo fatto una scelta che non è una scelta dei partiti, non è una scelta delle segreterie ma una scelta che viene dal basso un movimento civico un aggregazione di popolo che ha scelto la candidatura di Massimo Ciullo. Su quella candidatura i partiti, in primis la Lega ma anche Fratelli d’Italia e noi con l’Italia, quindi di fatto tre quarti del centro-destra che si è presentato alle elezioni appena un mese e mezzo fa, decidono oggi sostenere una figura, a nostro modo di vedere, la più indiscutibile per storia, capacità, professionalità. Siamo convinti andiamo avanti fino alla fine.
Intervento Massimo Ciullo: “Con l’apertura di una sede a Tuturano la Lega, ritenendo di intercettare, di intuire quelle che sono state le motivazioni pienamente condivisibili dimostra di voler essere più vicini alle zone periferiche, i quartieri periferici della città di Brindisi non che il centro della città meriti di essere trascurato, però, per anni, sono state trascurate proprio le parti più periferiche della città. Tuturano merita un’attenzione particolare anche per la sua conformazione urbanistica e per la sua posizione logistica dunque la Lega, come in tutte le realtà d’Italia, vuole essere proprio vicina agli ultimi vicino alla realtà più difficili. Per quanto riguarda i dissidi interni alla Lega negli ultimi giorni posso dire che gli scossoni sono sempre segno che un partito è vivo e discute e soprattutto sta crescendo e poi, diciamoci la verità, qualcuno ha voluto costruire delle cose che non esistono, su questi scossoni o su questa dialettica di partito, però torno a dire un partito che cresce è un partito dove si discute e che molto spesso vede anche dei momenti un po’ più accesi di dialettica. Inviterei, invece, invitare chi vuole speculare negativamente su questa dialettica di guardare piuttosto i problemi che riguardano altre realtà politiche che oggi si presentano, nonostante le enormi differenze e le enormi problematiche uniti e non si capisce perché, forse uniti per conservare il potere. Il mio pensiero sul confronto con gli altri candidati fino a oggi a livello pubblico c’è stato semplicemente fra me, il candidato Rossi, il candidato Serra e il candidato Ferruccio Di Noi. Il candidato Cavalera non lo abbiamo ancora visto, seppure invitato, ci risulta che non si sia presentato mentre fra me Serra, Rossi e Ferruccio Di Noi è stato addirittura apprezzato da chi ha assistito a questo confronto come un confronto altamente civile è finalizzato a raggiungere la migliore proposta per la città

Ufficio Stampa
Coordinamento Cittadino Brindisi – Lega Brindisi
393/58.21.619

Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi