Il coordinatore Cittadino Signore interviene sul tema sicurezza a Brindisi dopo la Rapina al McDonald’s del Brin Park

0
188

Prendiamo atto con rammarico che Brindisi oltre ad essere agli ultimi posti in tutte le classifiche nazionali sulla qualità della vita, disagio sociale e tasso di disoccupazione, da qualche anno non è una città sicura per i suoi abitanti.

Dopo supermercati e gioiellerie l’ennesima rapina a mano armata ha interessato il Mc Donald’s di Brindisi, questa volta alla presenza di tantissimi bambini, terrorizzati dall’accaduto. In questo caso le Forze dell’ordine sono riuscite, grazie al tempestivo e risolutivo intervento, ad assicurare alla giustizia questi malviventi, ma non basta.

E’ arrivata l’ora che la nuova amministrazione comunale cambi atteggiamento, rompendo con il passato in tema di sicurezza. Occorre un cambiamento culturale nel modo di amministrare queste situazioni. La Lega chiede che il tema della sicurezza intesa come prevenzione e repressione ma anche rispetto delle regole, diventi oggetto di discussione quotidiana per il bene dei cittadini.

Il nostro obiettivo sarà aumentare la sicurezza e diminuire il degrado. A tal proposito, nel programma depositato dal Candidato Sindaco avv. Massimo Ciullo, sonostate introdotte molte delle richieste avanzate dalla Lega di Brindisi in tema di sicurezza.

Tra le principali:

  • attivazione e implementazione della Videosorveglianza in tutta la città, soprattutto nei pressi delle scuole e dei punti di interesse commerciale, monumentale e paesaggistico;
  • migliore integrazione tra le Forze dell’Ordine e la Polizia locale;
  • implementazione e manutenzione regolare dell’impianto di illuminazione pubblica;
  • pattugliamento fisso presso la Stazione ferroviaria;
  • monitoraggio e controllo dei Parchi pubblici con il contributo delle associazioni ambientalistiche e di protezione degli animali;
  • realizzazione di una APP per le segnalazioni e denunce di situazioni pericolose per l’incolumità dei cittadini con geolocalizzazione;
  • introduzione delle ordinanze atte a contrastare accattonaggio, imbrattamento, mendicità molesta, insediamento di campi nomadi e occupazioni abusive;
  • contrasto alla presenza di ambulanti abusivi nei pressi dei mercati rionali;
  • tolleranza zero contro ogni forma di inciviltà;
  • allontanamento dei “parcheggiatori abusivi” dall’area dell’ospedale, dei centri commerciali e dei parcheggi pubblici.

    I cittadini meritano una città tranquilla, civile ed a misura di famiglia per questo motivo dobbiamo capire come migliorare e concentrare gli sforzi di concerto con le Forze dell’ordine.

Gianni Signore (Coordinatore cittadino della LEGA))