SocialeTerritorio

RICICLO, IMPARO E CREO, progetto raccolta differenziata e riciclaggio presso le scuole dell’infanzia del I Circolo Collodi di Fasano.

Lunedì 14 maggio, presso l’auditorium del Laboratorio Urbano di Fasano si è concluso il Progetto “Riciclo, Imparo e Creo” che ha coinvolto, a partire dal mese di febbraio, tutti i bambini delle scuole dell’Infanzia del Primo Circolo –Collodi con lezioni e laboratori condotti dagli esperti del Centro di Educazione Ambientale EquoAmbiente di Fasano, gestito dalla Coop. “Equo e non solo Onlus”.
Con “Riciclo, Imparo e Creo” circa 450 bambini di età compresa tra 3-5 anni, hanno compreso l’importanza della raccolta differenziata per la difesa del nostro territorio e dell’ambiente in generale. Attraverso il gioco, i bambini hanno imparato a distinguere i vari materiali attraverso il riconoscimento dei simboli base della raccolta differenziata e a distinguere i colori in modo tale di acquisire le conoscenze per poter fare una raccolta differenziata corretta e consapevole.
Al termine del percorso, che si è svolto in aula e presso il Laboratorio Urbano di Fasano, i bambini si sono impegnati, con grande entusiasmo e coinvolgimento, nella realizzazione di giochi attraverso il riutilizzo di materiali. Grazie alla collaborazione delle insegnanti tutti i bambini hanno ridato utilità a qualcosa che era destinata a diventare rifiuto: “La bottiglietta magica” per i bambini del primo anno, la “macchinina ad aria” ed “il giocoliere” per quelli del secondo e “l’orto in bottiglia” per quelli del terzo anno.
Infine, a chiusura del percorso progettuale, i bambini hanno visitato il Centro di Educazione Ambientale, presso il Laboratorio Urbano di Fasano, dove hanno realizzato, riutilizzando cartoni da imballaggio, un teatrino ed i personaggi della Favola di Esopo “La cicala e la formica”.
Il Centro di Educazione Ambientale EquoAmbiente di Fasano è particolarmente grato al Dirigente e alle insegnanti del Primo Circolo Collodi per l’attenzione e la sensibilità verso le tematiche legate all’ambiente ed allo sviluppo sostenibile.
Il C.E.A. EquoAmbiente collabora, infatti, anche con il progetto PON “Sport Ambiente e Memoria”, destinato ai bambini della scuola primaria, incentrato sulla conoscenza del territorio dal punto di vista storico, artistico e paesaggistico. Con “Sport Ambiente e Memoria”, da febbraio a giugno, circa 150 bambini, da 7 a 10 anni, ed una rappresentanza di genitori saranno protagonisti di un percorso didattico esperienziale di educazione ambientale, matematica, italiano, inglese, attività motoria e cucina. Il progetto si concluderà con la manifestazione finale che si terrà mercoledì 6 giugno presso il Parco delle Rimembranze, in cui è anche prevista la presentazione del sentiero degli odori e dei colori che i bambini realizzeranno nel parco con la messa a dimora di piante della Macchia Mediterranea.

Comment here