Calcio a 5, Serie C1, Derby contro il Brindisi per l’Olympique Ostuni

0
4

Sono passate due settimane e il tempo per metabolizzare il tutto c’è stato. E’ stata una sosta provvidenziale, arrivata nel momento probabilmente più delicato della stagione, crocevia di emozioni e di scelte, nonché di treni che potrebbero non passare più. Estromessa nella fatal Barletta dalla Coppa, obiettivo stagionale, la compagine di Basile resta saldamente ancorata ai piani alti della classifica e insegue un salto di categoria che vede come principale ostacolo ancora una volta l’Editalia, prima della classe a un tiro di schioppo dai gialloblu. Al Palagentile arriva il Brindisi, miglior attacco e, allo stesso tempo, seconda peggior difesa del campionato. Una squadra contraddittoria e difficile da leggere, ma senz’altro agguerrita e spinta dalla prospettiva di disputare un derby che, in qualsiasi sport, è così sentito in tutta la puglia. All’andata andò in scena probabilmente la partita più strana di questa stagione ostunese, con i Warriors capaci di recuperare cinque reti e di portare a casa un punto che, con il senno di poi, si è rivelato d’oro. Si prospetta una gara piena di colpi di scena, con due squadre che non avranno paura di mostrare le loro armi migliori. Nel caso degli ospiti, queste rispondono ai nomi di Caselli e di Cava, rispettivamente a 38 e a 28 reti stagionali, entrambi risiedenti nella parte alta della classifica marcatori. L’Olympique, dal canto suo, si presenta con un Salamida in forma smagliante, che con i suoi 22 centri dimostra di star vivendo la sua miglior stagione e che potrà risultare decisivo nella disfida brindisina.