San Pancrazio Salentino, Fiore (FdI): “Foibe: il Comune di S. Pancrazio non ricorda”

0
198

Un’altra occasione persa per l’Amministrazione di S. Pancrazio, dove anche quest’anno si è resa protagonista al negativo nel non-commemorare la “Giornata del ricordo delle Foibe”, solennità nazionale istituita con la Legge 92/2004.
Il gruppo di Fratelli d’Italia ritiene che sarebbe stato un momento di unione e condivisione per la nostra comunità invitandola a ricordare questa triste pagina della nostra storia italiana, evitandone il negazionismo della sinistra che invece non perde occasione per rimarcare la differenza e si è ricordata di tutti i “giorni della memoria” tranne di quello della tragedia degli esuli istriani, giuliani, dalmati, vittime delle foibe per ordine del Generale Tito.
Sosteniamo che ricordare sia importante non per restare ostaggio del passato, bensì per affermare con vigore e diritto di verità storica la tragedia subita dai nostri fratelli.
Ricordare per celebrare il sacrificio di coloro che non vollero rinnegare il loro essere italiani.
Noi non vogliamo commemorare questo evento solo in concomitanza della data, ma
auspichiamo che la memoria di questi fatti resti sempre viva in ognuno di noi e venga tramandata alle generazioni future.
Speriamo che il prossimo anno la nostra Amministrazione non ricordi di saltare l’appuntamento, e se non volesse farlo per senso civico, lo faccia almeno rispettando la Legge.

fto Salvatore Fiore
coordinatore cittadino