Vivai e xylella, Amati: “Estenuante rimpallo di responsabilità tra assessore e burocrazia regionale. Intervenga Emiliano”

0
11

“Approvo la mobilitazione-ultimatum dei vivaisti. Siamo di fronte a un estenuante rimpallo di responsabilità tra assessore e burocrazia regionale. L’uno dice che secondo lui si può fare e l’altro dice che non si può fare. In questi casi l’ordinamento ha un chiaro rimedio; l’importante che non vada a finire che la colpa è di chi lavora, cioè dei vivai, e di chi li supporta nelle loro richieste. Intervenga Emiliano prima che sia troppo tardi”.

Lo dichiara il Presidente della Commissione bilancio Fabiano Amati, commentando la riunione odierna della Commissione agricoltura sulla vertenza vivai.

“Non solo la tragedia della xylella, ma anche l’incapacità di autorizzare attività previste dalla legge e necessarie per salvare i vivai e migliaia di posti di lavoro. Sembra incredibile. Abbiamo approvato una legge che avrebbe dovuto semplificare le procedure per autorizzare la movimentazione di piante nella zona infetta, ma ci ritroviamo a vederla disapplicata in un ping-pong con le strutture burocratiche statali. Abbiamo norme chiare per consentire la deroga e autorizzare la movimentazione di piante all’esterno delle aree delimitate, ma abbiamo la pretesa di rimetterci alla decisione della Sezione fitosanitaria centrale che comunque declina ogni competenza – prosegue il Presidente Amati –.

Ora si sono concessi altre 24 ore per prendere una decisione. Se ciò non dovesse accadere io sarò in piazza con i vivaisti ovunque essi decidano di manifestare, perché non è possibile assassinarli nonostante la legge vigente prescriva chiaramente di aiutarli e salvarli”.