Il destino dell’Olympique Ostuni passa da Barletta

0
6

Ci sono momenti nello sport in cui ogni passo ha un proprio peso specifico. Ogni sguardo, ogni movimento può decidere una stagione, coronandola o rovinandola. L’Olympique è stretta tra due fuochi che fanno capolino a Barletta. Le due cugine, il Futsal Barletta e l’Editalia, saranno le ultime due avversarie dei Warriors.

I ragazzi di Basile distano un soffio da entrambe e basterebbe pochissimo per far saltare gli equilibri finora stabiliti. Il penutilmo impegno di questa avvincente regular season vedrà i gialloblu contrapposti al Futsal Barletta, terza a tre punti dalla squadra della Città Bianca, uscita sconfitta dall’ultimo scontro diretto, in cui l’Olympique giocò una delle sue migliori partite.

I biancorossi, dopo aver messo in fila tre vittorie consecutive, si sono fermati sul pareggio contro il Conversano, ma arrivano allo scontro diretto di sabato in un buono stato di forma. L’arma migliore dell’arsenale barlettano risponde al nome di Bruno Andres Martinez che, in coppia con Distaso, forma uno dei tandem offensivi più temibili del campionato.

L’Ostuni, dopo la batosta rimediata a Bitonto, ha ripreso fiducia grazie all’importantissima vittoria contro l’Andria, senza la quale non potrebbe ancora coltivare un sogno chiamato Serie B. Per continuare a veder le stelle, Fiorentino e compagni dovranno riuscire in un’impresa non impossibile, ma che consisterebbe comunque nell’ottenere sei punti nelle due uscite più impegnative dell’anno.

Ma per un vero Warrior non esiste battaglia che non debba essere combattuta.