De Punzio (FdI): “Amministrazione Rossi, politica del NO a tutto e del SI a nulla”

Riceviamo e pubblichiamo una nota del commissario cittadino di Fratelli d'Italia Avv. Sabrina De Punzio

0
13

L’Amministrazione Rossi verrà ricordata come l’Amministrazione del NO a tutte le proposte avanzate ed ai progetti che mirano alla crescita della città, seppur da più parti auspicati e sollecitati, del SI a nulla e della EMULAZIONE di talune pratiche adottate dalle precedenti Amministrazioni, alle quali quest’ultima fortemente si opponeva in tempi non sospetti.

Abbiamo appreso la notizia del dilatamento dei tempi circa la decisione comunale sulla conformità urbanistica dei corpi di ormeggio su Costa Morena, le c.d. briccole, per rendere più agevole l’accosto e l’ormeggio delle navi in banchina, demandando la decisione ad una Conferenza di Servizi, invece di esprimere meramente un parere sull’utilità o meno dell’opera e, quindi, adempiere tempestivamente in caso di parere favorevole.

Ancora, il rallentamento dei lavori di ristrutturazione della Stazione Marittima del Comune di Brindisi, che rischia di vedere svanita nel nulla la somma destinata a tale causa.

Il Ritardo nel rilascio di autorizzazioni circa gli interventi di arredo urbano in via del Mare.

E, nelle more di questo palleggio infinito, a Bari si realizza un nuovo terminal e aumentano sempre più gli investimenti portuali e la città di Brindisi rimane come al solito a guardare e ad apprezzare la celerità, il dinamismo e lo sviluppo delle altre città.

Riproposizione da parte dell’attuale Amministrazione di audizioni pubbliche per le nomine delle partecipate, fortemente criticate da quest’ultima come modus operandi, al punto da definirle dei “talent show”, a tener conto che le nomine odierne rivestono esclusivamente natura politica, senza aver mutato conseguentemente la storia delle Amministrazioni che lo avrebbe preceduto, così come sbandierato in campagna elettorale.

Ancora, la certezza dell’aumento della TARI e la fragilità su cui si fonda il provvedimento circa l’esenzione per le famiglie con 5 o 6 componenti, basandosi su una soglia molto bassa del reddito ISEE, così come nessuna riduzione è prevista per i nuclei famigliari composti da 2, 3 e 4 persone.

Non dimentichiamo la nomina di n. 2 componenti esterni allo staff del Sindaco, per un ammontare di 80.000,00 €. annui, quando il Sindaco Rossi, dai banchi dell’opposizione criticava le precedenti Amministrazioni che sperperavano in tal modo risorse pubbliche, a tener conto che l’Assessore al Bilancio parlava di condizioni disastrose del bilancio con un deficit da preggiare.

Con grande rammarico registriamo, ancora una volta, che l’Amministrazione Rossi non tiene conto dello sviluppo economico della città, così dimostrando di non essere consapevole della enorme responsabilità che grava su di essa nei confronti della città e dei cittadini.
“Tutto cambia, perché nulla cambi”