Brindisi, furto di corrente elettrica per 30mila euro, tre persone denunciate

0
174

I Carabinieri della Stazione di Tuturano al termine degli accertamenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato continuato di energia elettrica 3 persone del luogo. L’attività accertativa è avvenuta all’interno di 2 appartamenti abitati dagli indagati dove era cessata per morosità l’erogazione di energia elettrica. Gli occupanti avevano provveduto a effettuare un allaccio abusivo con un by-pass tra la rete elettrica pubblica e gli impianti degli appartamenti domestici, allacci effettuati a monte del contatore impedendo così la registrazione dei consumi. I tecnici dell’Enel intervenuti hanno individuato l’allaccio abusivo effettuato mediante scorticamento e sguainamento del cavo della società erogatrice, gli stessi hanno provveduto a rimuovere l’allaccio abusivo e a mettere in sicurezza l’intero impianto. Al momento, non è stato possibile computare esattamente il numero delle Kwh sottratte e il conseguente controvalore economico che ne è derivato, è stato possibile efettuare una stima approssimativa che si aggira in un quantitativo stimato di energia di 30.000 Kwh per un valore di circa 8.000€. Gli arrestati, dopo l’espletamento delle formalità di rito, sono stati rimessi in libertà, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. Nell’ambito dello stesso contesto operativo è stato deferito in stato di libertà anche per il reato di ricettazione uno degli indagati, poiché all’interno dell’appartamento è stata rinvenuta una targhetta metallica, sottoposta a sequestro, recante un numero di telaio che dagli accertamenti è emerso appartenere a un veicolo Fiat Doblo, oggetto di furto denunciato presso la Stazione di Carmiano (LE) nel dicembre 2017.