Beccata con 23 confezioni di formaggi e salumi addosso. 36enne scoperta a rubare in un supermercato di San Pancrazio Salentino

0
311

I Carabinieri della Stazione di San Pancrazio Salentino al termine degli accertamento hanno tratto in arresto in flagranza di reato di furto aggravato  Lucica Muti 36enne di origine romena residente a Taranto. La donna gravata da svariati precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stata fermata dai militari all’esterno di un supermercato di San Pancrazio Salentino. All’interno della borsa aveva vari pezzi di formaggi e salumi asportati poco prima dai banchi di vendita dell’esercizio commerciale, ed altri occultati nelle tasche del giubbino e sulla persona per un totale di 23 pezzi. Accompagnata in caserma con l’ausilio di due operatrici femminili della polizia locale di San Pancrazio Salentino è stata sottoposta a perquisizione nel corso della quale non sono stati rinvenuti altri generi alimentari. Il valore della merce trafugata e restituita al direttore del supermercato è di 130€. L’arrestata è anche l’artefice del furto sempre in seno allo stesso supermercato commesso qualche giorno addietro, esattamente il 26 aprile scorso. Infatti, dall’esame delle immagini delle telecamere installate nell’attività, è emerso che in quella giornata la donna, utilizzando la stessa tecnica, ovvero occultando gli alimenti sulla persona e pagando alla cassa pochi spiccioli per un acquisto massimo di 5 euro, ha asportato oltre 200€ di prodotti alimentari sempre formaggi e salumi. L’arrestata è gravata da diversi precedenti per reati contro il patrimonio, era stata tratta in arresto nel 2018 per il reato di rapina impropria per tale fatto ha riportato il 12 giugno 2018 una condanna da parte del Tribunale di Brindisi ad anni uno e mesi dieci di reclusione ed euro 800 di multa con sospensione condizionale della pena. L’arrestata al termine delle formalità di rito è stata tradotta nella sua abitazione in Taranto e sottoposta agli arresti domiciliari.