Specchiolla, marina di Carovigno: tratto di spiaggia occupato abusivamente e rifiuti depositati. La Guardia Costiera la restituisce ai cittadini

0
171

A seguito di controlli ambientali sul pubblico demanio marittimo, nella mattinata di oggi, i militari della Guardia Costiera – Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima di Bari – Sezione di Brindisi hanno individuato, in località Specchiolla del Comune di Carovigno, un tratto di arenile esteso circa 1.000 metri quadrati che era stato parzialmente occupato abusivamente, mentre la restante parte era stata destinata al deposito incontrollato di rifiuti assimilati a quelli urbani.
Nel dettaglio, i militari hanno appurato che il gestore di uno stabilimento balneare, dotato di regolare concessione e ad uso esclusivo degli ospiti di una nota struttura turistico-alberghiera del luogo, aveva esteso la superficie in concessione posizionando arbitrariamente 100 lettini e 50 ombrelloni sull’attigua spiaggia libera. In aggiunta, un’altra porzione di arenile pubblico è risultata abusivamente occupata con la realizzazione di 3 locali adibiti a servizi igienici ed il posizionamento di 2 serbatoi in pvc per riserva di acqua. Tutte le attrezzature ed i manufatti sono stati sottoposti a sequestro d’urgenza.
Nel proseguio dei controlli, veniva inoltre riscontrata l’occupazione di un’ulteriore area demaniale marittima immediatamente attigua al lido all’interno della quale era presente un deposito incontrollato di residui di posidonia oceanica contenente anche rifiuti plastici, assimilibali a rifiuti solidi urbani, il tutto per un volume stimato di circa 1.000 metri cubi. In questo caso è scattato il sequestro dell’intera area e della montagna di rifiuti rinvenuti.
Il legale rappresentante della Società che gestisce il complesso alberghiero è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per varie ipotesi di reato che vanno dalla gestione ed abbandono di rifiuti all’occupazione abusiva di demanio dello Stato oltre che per violazioni di norme in materia paesaggistico-edilizia.
Di tutta l’attività è stato prontamente informato il Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi Dr. Giovanni Marino.
L’attività odierna è prodromica all’avvio dell’operazione estiva Mare Sicuro disposta, anche per questa stagione estiva, dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto su tutto il territorio nazionale con lo scopo di assicurare la tutela dei bagnanti e diportisti e, più in generale, a garantire elevati standard di sicurezza nel settore turistico-balneare. In questa ottica, il personale della Guardia Costiera è impegnata, quale ulteriore obiettivo dell’operazione, nella costante vigilanza finalizzata a garantire la corretta fruizione delle spiagge libere e del demanio marittimo, mare incluso, proprio per scongiurare ogni forma di abusiva occupazione in danno della collettività.
Per informazioni il personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Brindisi è sempre disponibile al numero 0831521022 e mail cp.brindisi@mit.gov.it, mentre permane attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero blu 1530 da utilizzarsi esclusivamente per segnalare eventuali emergenze in mare .-

Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi