Ruba un’auto, inseguito dalle volanti ed arrestato

0
1500

Tutto ha avuto inizio alle ore 19.30 circa di ieri, giorno della Festa della Repubblica, quando la Sala Operativa della Questura di Brindisi ha ricevuto la segnalazione del furto di una Range Rover Evoque. L’auto era munita di segnalatore gps, pertanto l’operatore che aveva ricevuto la segnalazione, ha subito effettuato i necessari accertamenti per individuare la zona da cui provenivano i dati segnalati dal gps. L’auto in questione risultava percorrere la S.S. 7 in direzione Brindisi, quindi le Volanti venivano inviate in quella direzione e proprio all’uscita del centro commerciale “Le Colonne” veniva intercettato il veicolo rubato. Il conducente veniva invitato a fermarsi, ma si dava alla fuga. Ne nasceva così un breve inseguimento.
Il malfattore, giunto in periferia, percorreva varie strade interpoderali cercando di guadagnarsi la fuga, agevolato in più dal mezzo rubato, ma ogni tentativo risultava vano. Il reo, cercando di sfruttare il vantaggio di essere alla guida un SUV con trazione integrale, si immetteva prima in una strada sterrata e successivamente, addirittura, in un terreno coltivato; tale manovra non faceva desistere gli agenti che continuavano ad inseguirlo a breve distanza.
Vistosi inseguito costantemente, l’uomo perdeva il controllo del veicolo che terminava la corsa in un fossato. A questo punto, repentinamente scendeva dall’auto, cercando di fuggire a piedi nella campagna, ma il tentativo veniva immediatamente stroncato dai poliziotti che lo raggiungevano e lo bloccavano.
Effettuati gli accertamenti di rito presso gli Uffici della Sezione Volanti, di concerto con il P.M. di turno, il malvivente, S.J. di anni 29, veniva tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del processo per direttissima che avverrà nella giornata odierna.