Oggiano (FdI) chiede interrogazione urgente valorizzazione impianti sportivi

Riceviamo e pubblichiamo una nota del dott. Massimiliano Oggiano consigliere comunale capogruppo di FdI e vice presidente del Consiglio comunale di Brindisi

0
24

Lo scrivente dott. Massimiliano Oggiano consigliere comunale capogruppo di FdI e vice presidente del Consiglio Comunale di Brindisi premesso che

• l’Amministrazione comunale di Brindisi ha inteso inserire tra i beni oggetto di valorizzazione a mezzo di affidamento in concessione onerosa pluriennale a terzi senza rilevanza imprenditoriale (previa procedura di evidenza pubblica) con canone ricognitorio mensile a fronte di realizzazione da parte del privato di opere di ristrutturazione e miglioramento (approvate dall’Amministrazione comunale) nell’esercizio 2019 il Centro sportivo comunale ex ACSI sito alla via Pellizza da Volpedo rione S. Elia, il centro sportivo Buschicchio sito al rione S. Elia, la piscina comunale sita in via Ligabue al rione S. Elia, il capo di calcio comunale denominato Torretta sito al rione Paradiso

• la società Marimisti srl, in seguito ad un regolare bando di gara, gestisce in regime di proroga (in scadenza ad agosto p.v.) la piscina comunale presente al rione S. Elia da 8 anni,

• la predetta Società ha presentato all’Amministrazione comunale a maggio 2019 una proposta progettuale dettagliata e puntuale per la ristrutturazione ed l’ampliamento della piscina comunale in questione con un investimento da parte del privato di 880.000 euro e conseguente gestione in concessione con canone ricognitorio legando la durata alla congruità dell’investimento che l’Amministrazione comunale valuterà nell’iter procedurale,

• a febbraio 2019 la Società Sportiva Palmas ha presentato all’Amministrazione comunale una proposta progettuale dettagliata e puntuale per la ristrutturazione e riqualificazione del centro sportivo comunale ex ACSI sito a rione S. Elia con un investimento da parte del privato di 350.000 euro e conseguente gestione in concessione con canone ricognitorio legando la durata alla congruità dell’investimento che l’Amministrazione comunale valuterà nell’iter procedurale,

• in data 26 giugno 2019 il Dirigente del settore sport inviava all’assessore al ramo Oreste Pinto una richiesta di atto d’indirizzo (prot. n. 63416) per la definizione delle procedure di affidamento in convenzione degli impianti sportivi centro sportivo comunale ex ACSI e impianto natatorio comunale sito al rione S. Elia

al fine di completare i dovuti atti amministrativi rappresentando tra l’altro la necessità, per quanto riguarda l’impianto natatorio comunale di S. Elia, di addivenire ad una soluzione prima della scadenza della convenzione in essere (già in regime di proroga) fissata ad agosto 2019,

tutto ciò premesso interroga il Sindaco di brindisi

1. per conoscere come intende procedere l’Amministrazione comunale alla definizione dell’iter giuridico/amministrativo riguardante le due proposte progettuali meglio specificate in premessa attraverso dedicate procedure di manifestazioni d’interesse in relazione alle proposte pervenute da privati di concessione pluriennale con accollo lavori di ristrutturazione, riqualificazione ed in un caso di ampliamento;

2. per conoscere eventuali motivi ostativi, ove ve ne siano, alla definizione delle proposte progettuali pervenute;

3. per conoscere, in caso di istruttoria negativa delle predette proposte progettuali, quali soluzioni alternative intenda assumere l’Amministrazione comunale per dare seguito al Piano di valorizzazione dei beni immobili di proprietà comunale (integrato con nota del 17 aprile 2019 prot. n. 39066 a firma del dirigente Capo di Gabinetto) approvato il 2 maggio u.s. dal Consiglio Comunale di Brindisi in sede di discussione del bilancio preventivo 2019