Ostuni, Fenailp: “Proposte per la nuova Amministrazione comunale di Ostuni e al Sindaco Guglielmo Cavallo”

0
17

La Fenailp nell’augurare buon lavoro alla Nuova Amministrazione comunale intende riproporre alcuni punti di fondamentale importanza che già sono stati proposti in passato e mai presi in considerazione.
Tra questi, il progetto che riguarda il senso unico per Viale Pola in modo da snellire la viabilità e la sosta con il fine di favorire la dinamica del commercio in questa importante via, come anche nelle altre strade dello stesso tipo ad attrazione commerciale.
Come pure per rivedere il piano del commercio che va sempre in direzioni diverse da quelle da tutelare, cercando di salvaguardare le attività e le professionalità applicando paletti attuativi così come previsto per legge dalle liberalizzazioni fatte in passato e puntualmente a suo tempo contestate con le categorie interessate senza che venga adottato alcun criterio per le stesse.
Con questo comunicato, si chiede al Sindaco e nel contempo al Segretario Generale del Comune, se sono stati adottati tutti i criteri previsti per legge per la messa a punto del piano dei dehors che, nell’ultimo periodo hanno subito un forte danno economico a causa delle note vicende riguardo i criteri di autorizzazione ad occupare il suolo pubblico che ha coinvolto l’intero comparto a causa dello strano comportamento del Commissario Prefettizio andando oltre le proprie funzioni, in proposito la Fenailp chiede di ridurre del 50% l’imposta sul suolo pubblico.
Infine un altro danno provocato a carico di tutti gli utenti, è l’incarico esterno all’Agenzia delle Entrate ex Equitalia per la riscossione dei tributi sia dei privati cittadini ma anche di tutte le attività produttive che, tornando indietro nel tempo, non solo farà pagare a chi regolarmente paga la sua quota parte ma aggravando a chi già paga il mancato incasso di chi non paga con il 16% di aumento, invece di pensare a scovare chi evade, ed in proposito si chiede la revoca immediata di tale ed odioso incarico esterno all’Agenzia delle Entrate.
Un altro punto da segnalare, e che la Fenailp ritiene importante, è l’aumento della superficie sull’indice di costruzione riferito alle zone rurali, così come hanno adottato in altre città creando lavoro a livello locale a tutti i comparti produttivi, dando la possibilità di ampliare l’indice di fabbricabilità anche se di poco, con la possibilità per il Comune di un incremento delle entrate.
Infine, si propone di poter predisporre per una volta al mese di domenica un mercatino di ambulanti da abbinare al mercato dell’antiquariato, creando allo stesso tempo dei piccoli eventi di spettacolo come attrattiva ai vari interessi commerciali che potrebbero coinvolgere anche i comuni limitrofi.