BRINDISI – Domani mattina, presso Palazzo Nervegna, verranno presentati una serie di interventi riguardanti il Nuovo Raccordo Ferroviario. Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma del Consigliere Regionale Gianluca Bozzetti e dei consiglieri pentastellati brindisini, Gianluca Serra, Tiziana Motolese e Paolo Le Grazie, che esprimono la loro soddisfazione per il progetto di raccordo ferroviario che verrà presentato venerdì 26 luglio nella sala dell’Università di Palazzo Nervegna a Brindisi alla presenza del Presidente della Regione Michele Emiliano e del ministro per il Sud Barbara Lezzi.

“Gli interventi che saranno presentati domani da RFI a Brindisi miglioreranno considerevolmente la dotazione infrastrutturale della nostra città. Questa è la prova dell’incessante lavoro che il governo del Movimento 5 Stelle porta avanti per dare nuovo slancio al territorio brindisino. Siamo orgogliosi dell’attenzione che il governo sta rivolgendo alla nostra città. Finalmente un accordo con Rfi e fondi pubblici che vengono utilizzati per lo sviluppo reale del territorio: infatti – spiegano i portavoce –  crediamo che il nuovo progetto ferroviario rappresenti un’opportunità di incremento del flusso commerciale e turistico atteso da anni. Inoltre, viste tutte le istituzioni coinvolte, auspichiamo che l’incontro di domani possa anche essere l’occasione per fare il punto della situazione sul contratto istituzionale di sviluppo per la città e provincia di Brindisi e per i progetti cantierabili e finanziabili. Ci auguriamo, infatti – incalzano i pentastellati – che, così come avvenuto nel tavolo istituzionale in Prefettura, un paio di mesi fa alla presenza di tutte le associazioni di categoria, datoriali e sindacali, si possa anche in questo caso proseguire i lavori con il coinvolgimento delle stesse. Non vorremmo che lo sviluppo del territorio venisse interpretato come uno spot per questa o quella forza politica. È necessario lavorare congiuntamente sugli assi decisionali di finanziamenti: sarebbe opportuno quindi che le decisioni sul dove e come investire vengano prese condividendo al massimo questo percorso con chi vive realmente e quotidianamente il territorio. – concludono i portavoce –  Domani speriamo, quindi, sia l’occasione per fare il punto e programmare il prossimo incontro in cui Governo, Regione, Provincia e Comune, con la collaborazione delle associazioni di categoria, datoriali e sindacali, predispongano le fondamenta per il futuro del nostro territorio”.

CONDIVIDI