Cronaca

Prevenzione atti predatori, raffica di controlli dei Carabinieri. Monitorato anche un locale pubblico

CAROVIGNO – Servizio straordinario di controllo del territorio per la prevenzione dei reati predatori. Deferite quattro persone in stato di libertà per vari reati, due soggetti segnalati quali assuntori di stupefacenti. Sono state effettuate otto perquisizioni tra personali e domiciliari, 25 le auto controllate con 42 persone identificate, di cui dieci di particolare interesse operativo, sei i soggetti monitorati sottoposti a misure cautelari e di prevenzione.

I Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni e della Stazione di Carovigno hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio del comune di Carovigno con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati anche nelle zone rivierasche meta in questo periodo di turisti.

Sono stati deferiti in stato di libertà: per detenzione al fine di spaccio di stupefacente un giovane 20enne di Carovigno,  poiché nel corso di perquisizione personale e domiciliare appoggiati su una mensola della stanza da letto è stato trovato in possesso di 5 grammi sostanza stupefacente tipo marijuana e di un bilancino di precisione nonchè materiale per il  confezionamento delle dosi, il  tutto  posto sotto sequestro; per guida in stato di ebbrezza alcolica un 23enne  operaio di  Carovigno, poiché sorpreso alla guida dell’autovettura Fiat Punto di proprietà della madre convivente, con tasso alcolemico pari a 1,33 gr/l. La patente di guida è stata ritirata, sanzionato e il veicolo affidato al legittimo proprietario; per rifiuto di sottoporsi ad accertamento alcolico un 28enne residente in Ostuni, poiché sorpreso alla guida dell’autovettura Mercedes Smart di proprietà del fratello, la patente di guida è stata ritirata e il   veicolo affidato al legittimo proprietario; per violazione alle prescrizioni della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno un 25enne residente a Carovigno operaio,  in atto sottoposto alla sorveglianza speciale, poiché sorpreso in quella via Santissimo Crocifisso in compagnia di altra persona che ha a carico condanne penali.

Segnalati alla Prefettura di Brindisi per detenzione di stupefacente per uso personale ai sensi dell’Art. 75 D.P.R. 309/90: un 23enne residente a Carovigno poiché corso perquisizione personale è stato trovato in possesso di una sigaretta artigianale contenente sostanza stupefacente tipo hashish, posta sotto sequestro; un 49enne residente a Latiano, operaio, poiché nel corso perquisizione personale e veicolare, occultata interno tasca pantaloni, è stato trovato in possesso di 5,18 grammi di sostanza stupefacente tipo hashish, posta sotto sequestro.

Nel corso dell’attività è stato controllato un locale pubblico, sul conto del quale sono in corso approfondimenti di natura amministrativa.

Comment here