Brindisi una città al collasso, Sterpini scrive una lettera al sindaco Rossi

Riceviamo e pubblichiamo una nota del dottor Alfredo Sterpini che scrive una lettera aperta al sindaco Riccardo Rossi.

0
715

Non voglio parlare della vergognosa “Indecenza” in cui versa la nostra Città per la pessima ed inesistente “Raccolta Rifiuti” che spinge molti Cittadini,quasi per rabbia,a non eseguire i parametri previsti per la differenziata.

Tantomeno dei gatti,delle blatte e dei topi che scorazzano liberamente,almeno in centro ed in via S.Benedetto. Arredi urbani,verde pubblico,spazii per lo Sport in periferia e per gli anziani,globalmente mai considerati.

Sorvolo l’aumento delle tasse comunali.Per ultimo,invece,voglio evidenziare la carenza dei parcheggi nel centro storico che,a mio parere,rappresentano solo una fonte di Introiti per le casse della nostra Amministrazione Comunale e che penalizza,soprattutto, i residenti costretti,per poter tornare a casa,a trovare un parcheggio in sosta vietata, pur avendo pagato il previsto abbonamento annuo.

Quanti Vigili Urbani sono in organico,soprattutto,quanti di pattuglia giornalmente?Io trovo una pattuglia quotidianamente alle spalle con relativo blocchetto di multe in tasca.

Le multe certamente devono essere “Onorate”,ma parimenti non devono essere un Introito oneroso per il Cittadino,senza essere impegnate totalmente per la “Prevenzione” e per la “Educazione Civica ” di Noi tutti. Il problema può risolversi,come nella maggior parte delle città,chiudendo il Centro storico ai non residenti?

Forse i commercianti troverebbero tale soluzione indesiderata? Fate Voi,ma,certamente,così non si può andare avanti,soprattutto perchè il sottoscritto ha la necessità di avere la propia autovettura vicino casa per poter effettuare le tante visite domiciliari da eseguire.

Certamente potremmo andare in bicicletta,ma potremmo, parimenti, dire ai ragazzi che affollano la movida serale” di lasciare il mezzo di locomozione in periferia e salire su un bus della civica Amministrazione.

In tale modo potremmo liberare i tanti Vigili in altri controlli sul territorio,forse più utili.

Prendete una decisione,subito,perchè noi residenti del centro,uscendo da casa la mattina troviamo rifiuti,verde inesistente,strade sporche e mal tenute e per ultimo una multa sul parabrezza dell’auto che ci dice :” sei un fesso perchè vuoi fare il Cittadino corretto ed il Diploma meritato è questo”.

Certo è che, attualmente le multe non rappresentano la giusta risoluzione e,dimenticavo, neanche l’acquisto di un garage!