FRANCAVILLA FONTANA – Studentessa 20enne neopatentata autonomamente fuoriesce dalla carreggiata ribaltandosi con la propria vettura. Non in pericolo di vita, ma gli accertamenti tossicologici hanno  rivelato la positività agli stupefacenti. È stata denunciata,  la patente è stata ritirata ed il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, al termine degli accertamenti hanno deferito in stato di libertà una 20enne residente a Brindisi, per guida in stato di alterazione psicofisica dovuta all’uso di stupefacente.

Nel cuore della notte, sulla S.P. 56 Francavilla-Oria, mentre era alla guida ha perso il controllo della propria autovettura  Ford Ka, fuoriuscendo dalla carreggiata e ribaltandosi.

A seguito del sinistro è stata accompagnata nell’Ospedale di Brindisi e sottoposta ad accertamenti tossicologici, ed è stata riscontrata positiva ai cannabinoidi. La patente è stata ritirata  e il  veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Per quanto riguarda la guida in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope, la norma sanzionatoria punisce tale comportamento con sanzioni di natura penale, pena congiunta dell’arresto da sei mesi ad un anno e dell’ammenda da 1.500 a 6.000 euro. All’accertamento del reato consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. Se il veicolo appartiene a persona estranea al reato, la durata della sospensione della patente è raddoppiata. Con la sentenza di condanna è sempre disposta la confisca del veicolo con il quale è stato commesso il reato,salvo che non appartenga a persona estranea. Laconfiscaè l’acquisizione coattiva da parte della pubblica amministrazione di determinati beni, di chi ha commesso il reato, o che servirono o furono destinati a commettere il reato.

Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi
Cna Servizi Brindisi