San Michele Salentino, venerdì 13 settembre nell’oratorio parrocchiale importante convegno sui procedimenti verso la violenza di genere

0
12

Un momento di riflessione su una tematica di scottante attualità è quello promosso dall’ Amministrazione Comunale di San Michele Salentino che per venerdì 13 settembre alle ore 18.30, nella Sala dell’Oratorio Parrocchiale tratterà l’argomento della violenza di genere nel Convegno dal titolo “Il Codice Rosso. Una Legge che tutela le donne e i bambini”, focalizzandosi, appunto, sulla nuova Legge che si compone di 21 articoli che prevedono procedimenti penali più veloci per prevenire e combattere la violenza di genere. Il “fattore tempo”, oltre all’inasprimento delle pene è il perno su cui il governo punta per combattere il dilagare di violenze, maltrattamenti e femminicidi.
Introdotto dai saluti del Sindaco Giovanni Allegrini e moderato dal Consigliere provinciale Michele Salonna, il convegno vedrà la sinergia ed il contributo di diverse professionalità, a partire dal dott. Antonio De Donno, Procuratore Capo di Brindisi, dell’avv.ssa Rosanna Saracino della Camera Penale di Brindisi che ha patrocinato l’evento, della dott.ssa Isabella D’Attoma, psicologa e psicoterapeuta.
Varato dal Consiglio dei Ministri a fine novembre del 2018, il testo del provvedimento che prevede una “corsia preferenziale” e un iter velocizzato per le denunce, è stato poi profondamente cambiato con l’aggiunta di numerosi articoli durante l’iter in commissione Giustizia di Montecitorio.
Ma è in occasione dell’esame da parte dell’Aula della Camera che sono state inserite novità rilevanti, come il reato di revenge porn, (diffusione di foto e video a contenuto sessuale senza il consenso della vittima per vendicarsi della fine della relazione), il reato di sfregio del volto (“deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso”, recita il testo), che viene inserito nel codice penale.
Si tratta sicuramente di un’ importante svolta a livello legislativo, poiché ha preso in considerazione anche l’evoluzione dei tipi di reato che vengono commessi contro le donne.