MESAGNE – Nel corso del fine settimana, gli agenti del Commissariato di Mesagne hanno operato una serie di controlli presso strutture commerciali e circoli ricreativi. In particolare, nella tarda serata di sabato gli agenti sono intervenuti in un locale del centro storico, in cui un giovane di 26 anni, per futili motivi ha iniziato ad inveire nei confronti di altro avventore dello stesso locale di 34 anni.

Motivo scatenante della lite sarebbe stato un saluto, ritenuto poco educato nella forma, saluto che ha ricevuto il 26enne; questo è bastato per sferrare un pugno che ha colpito solo di striscio l’altra parte.

La vittima, dal canto suo, ha reagito con pari veemenza, sferrando un pugno ben assestato compendolo l’aggressore.

Nello stesso locale si trovava un poliziotto libero dal servizio ed in compagnia di familiari ed amici, che accortosi della vicenda e conoscendo direttamente le persone, ha chiamato subito rinforzi ed è intervenuto per dividere le parti.

Solo l’aggressore, probabilmente sentendosi gravemente offeso, ha continuato nella sua condotta aggressiva, arginata però dal personale della Volante rapidamente giunta sul posto, e quindi anche da altri familiari che sono intervenuti per dividere contendenti.

Nel locale è stata poi riportata la tranquillità in tempi rapidissimi.

L’aggressore è stato bloccato e, dopo gli accertamenti medici che ne attestavano uno stato di alterazione dovuto ad assunzione di alcool, è stato condotto in Commissariato.

In loco condotta anche la vittima per essere sentita in merito ai fatti oggetto dell’intervento.

Gli agenti stanno valutando anche la posizione di alcuni familiari delle parti presenti sul posto durante tutte le fasi dell’aggressione.