VIDEO/Terribile incidente sulla SS7 per Taranto. Scoppia ruota del camion che si ribalta e travolge il new jersey

0
5464

 

Lo scoppio della ruota di un camion sarebbe la causa del pericoloso incidente stradale verificatosi nella mattinata di oggi sabato 14 settembre 2019 sulla strada statale 7 Brindisi-Taranto poco prima delle ore 11. Il mezzo pesante, che trasportava materiale ferroso, era in marcia sulla statale imboccata pochi minuti prima quando, secondo una prima ricostruzione, qualche centinaio di metri prima dello svincolo per Restinco lo scoppio di una ruota del mezzo pesante avrebbe causato lo sbandamento incontrollato che ha causato il ribaltamento sul fianco sinistro con il conseguente sfondamento del new jersey (lo spartitraffico in cemento della statale). Il camion ribaltato ha proseguito per qualche metro sradicando diversi tratti dello spartitraffico tanto che le ruote posteriori prima che cadesse anche l’ultima parte dello stesso sono rimaste incastrate al centro della carreggiata. Nella caduta i detriti volati lungo la strada schizzando hanno colpito al volto una donna che era in auto e percorreva la strada nel senso opposto al camion, sull’asfalto si è anche riversato il carico di materiale ferroso trasportato che ha invaso entrambe le corsie di marcia. Il camionista è rimasto miracolosamente illeso, meno fortunata la persona che era in cabina sul sedile del passeggero che è rimasto ferito dovendo ricorrere alle cure dei sanitari del 118 arrivati sul posto, l’uomo è stato posto su una barella e trasportato all’ospedale Perrino.
Oltre al soccorso medico, il luogo dell’incidente è stato raggiunto dai vigili del fuoco, dalla polizia locale di Brindisi e dalla polizia stradale.
COMUNICAZIONE DELLA POLIZIA LOCALE AGLI AUTOMOBILISTI  ALLE ORE 12 DEL 14/09/2019
La statale 7 è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni, il consiglio al momento è quello di non imboccare la statale se non strettamente necessario.  Il flusso di auto è stato comunque deviato per chi viene da Brindisi sulle complanari all’altezza dell’ospedale Perrino, e per chi arriva da Mesagne all’altezza dell’uscita per Restinco.

Nico Lorusso