Torre Guaceto sbarca a scuola con il suo friday for future

0
6

Oggi, in occasione del terzo global strike, il Consorzio di Gestione della Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta di Torre Guaceto ha dedicato la mattinata alla sensibilizzazione dei bambini sul fronte della tutela ambientale e sulla necessità della riduzione dell’impatto antropico.
Il presidente dell’ente, Corrado Tarantino e gli operatori della cooperativa Thalassia si sono dedicati ai piccoli studenti del plesso “Nicola Brandi”, dell’Istituto comprensivo “Brandi Morelli” di Carovigno.
L’iniziativa è frutto della comunione di intenti del Consorzio e della dirigente scolastica Maria Pellegrini volta a ridare vigore all’attività di formazione e sensibilizzazione che da sempre l’ente gestore della Riserva porta avanti nelle scuole.
Per un giorno, il dramma dei cambiamenti climatici ha toccato anche i bambini che, attraverso il gioco e l’approfondimento, hanno aperto una piccola finestra sul mondo di Torre Guaceto e sul significato più profondo della Riserva stessa, quello del rispetto della natura e della Terra, più in generale.
L’attività di animazione ha previsto tre differenti momenti uno propedeutico all’altro e finalizzati tutti a far riflettere i piccoli studenti. Si è iniziato con un racconto incentrato sulla tematica dei cambiamenti climatici, successivamente si è passati all’animazione corale e musicale, per poi finire con un laboratorio.
I bambini sono stati radunati in tre gruppi, iniziando con quelli di prima elementare per concludere con i più grandi delle quinte, ed è stata dedicata un’ora e mezza di incontro ciascuno.
Si è trattato di un’importante occasione di incontro e di ulteriore apertura dell’ente alla realtà locale alla quale, seppur con contenuti e mezzi adattati alla giovanissima platea, l’ente ha raccontato il proprio Friday for future, le quotidiane lotte per la tutela dell’ambiente e le azioni concrete che porta a vanti da sempre, sin dal giorno della nascita del Consorzio, per proteggere Torre Guaceto e spingere quanti la amano a vivere sostenibile. E l’evento si ripeterà il prossimo 4 ottobre presso la scuola “Morelli”.
“Torre Guaceto non è solo turismo – ha commentato Tarantino -, ma, innanzitutto, tutela ambientale. Negli anni, il Consorzio ha cercato di spiegare a quanti conoscono la Riserva che adottare un comportamento che permette di ridurre al massimo gli sprechi e la propria impronta sull’ambiente è necessario. L’ente lo ha fatto con i fatti, basti pensare che nelle nostre strutture non si è mai fatto uso di plastica e che già nel 2008 impiegavamo solo bicchieri biodegradabili e riciclabili presso il nostro lido. Abbiamo sempre cercato di dare il buon esempio e di farlo in modo divertente per spingere più gente possibile a sposare la causa. Abbiamo ottenuto grandi risultati ed oggi gli avvenimenti di portata mondiale che si stanno susseguendo ci ricordano che non dobbiamo mollare la presa – ha chiuso il presidente del Consorzio -, anzi, dobbiamo ridare vigore a quello che è sempre stato il nostro lavoro per l’ambiente tra la gente”.