Politica

I Consiglieri Guadalupi e Carbonella passano a ‘Italia Viva’ di Renzi: “Pieno sostegno a Rossi”. Barretta segretario cittadino?

BRINDISI – Una notizia che aleggiava da tempo tra i corridoi di Palazzo di Città e che questa mattina (3 ottobre) ha avuto conferma: i Consiglieri Comunali di maggioranza Guadalupi e Carbonella lasciano il Partito Democratico e seguono Matteo Renzi in Italia Viva. Non si esclude l’ipotesi che anche altri Consiglieri di maggioranza possano aderire al progetto (si fanno i nomi di Gentile e Valentino).

Lorenzo Guadalupi ed Alessio Carbonella salutano il PD (che continua a perdere pezzi in tutta Italia) e sposano il nuovo partito creato da Matteo Renzi, Italia Viva. Ne hanno dato annuncio questa mattina, a Palazzo di Città, in una conferenza stampa convocata ad hoc , appunto, dai due ex democratici. Guadalupi sarà il capogruppo in Consiglio Comunale.

“Precisiamo – sottolineano Guadalupi e Carbonella – che non ci sono state frizioni con il PD e tanto meno con Cannalire (segretario cittadino del Partito Democratico, ndr), che ringraziamo e con il quale ci sono buoni rapporti. Abbiamo già protocollato una nota ieri (2 ottobre) al Presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Cellie, e nello stesso pomeriggio abbiamo avvisato Riccardo Rossi, il quale ci ha dato l’in bocca al lupo”.

I Consiglieri assicurano che non cambieranno gli equilibri all’interno della maggioranza: “Ho sposato il progetto per coerenza con il mio credo politico – ha detto Guadalupi – e voglio rimarcare il fatto che l’Amministrazione avrà pienamente il nostro appoggio e non chiederemo poltrone in giunta, perchè sappiamo che ‘gli inquilini’ di Palazzo di Città hanno bisogno di continuità. Al momento, nessun dirigente del PD passa ad Italia Viva”.

“E’ un progetto politico sempre di centrosinistra – prosegue Carbonella – e la maggioranza non perderà alcun pezzo. Per quanto riguarda me, è una scelta strettamente personale”. Sul direttivo circolano solo voci di corridoio e nessuna conferma dai diretti interessati: “Aspettiamo la Leopolda – dice Carbonella – sappiamo per certo che già altri Consiglieri di altri Comuni del territorio confluiranno in Italia Viva. Noi non peschiamo nessuno ma se qualcuno vuole confluire in Italia Viva è il benvenuto”.

Indiscrezioni vedrebbero la renziana Rosy Barretta come segretario cittadino del nuovo partito. Piccola conferma che va presa il dovuto distacco arriva dalla foto a destra dell’articolo, quando Ettore Rosato, Sottosegretario all’Economia del governo Renzi, nonchè ideatore della legge elettorale del 2017 denominata rosatellum, venne a Brindisi, ‘scortato’ dalla stessa Barretta.

Italia Viva, dunque, è ancora in fase embrionale ma sembra riscuotere consensi sia a destra che a sinistra, in virtù anche del ‘patto del Nazareno’. Si potrebbe palesare, dunque, una grande coalizione di Centro, prevalentemente, comunque, a trazione ex PD, (Italia Viva, Forza Italia o parte di essa, come Toti e Quagliarello, ed UDC ndr), emarginando, così, la Destra (che dovrebbe essere formata da Lega e Fratelli d’Italia) e la Sinistra (Partito Democratico, Liberi e Uguali e Sinistra Europea).

Tommaso Lamarina

Comment here