Riceviamo e pubblichiamo nota della senatrice dei Cinque Stelle, Patty L’Abbate, circa la sua partecipazione alle conferenze pre-sinodo Amazzonia e interparlamentare a Helsinki

“Il 4 ottobre compie dieci anni il MoVimento 5 Stelle e da allora di strada ne abbiamo fatta tanta. Il mio modo per celebrare questo momento è portare avanti il mio impegno nei confronti delle battaglie che, io e il MoVimento, abbiamo sposato. Come quella a favore dell’ambiente e della salute del nostro pianeta e di tutti i suoi abitanti e, in primis, contro il cambiamento climatico” così annuncia i suoi prossimi, serrati, impegni la senatrice ecologista Patty L’Abbate.

Il 5 ottobre parteciperà come delegata per il Ministero dell’Ambiente alla conferenza “Voci dall’Amazzonia: terra, popoli e religioni” e il 6 e 7 ottobre prossimi sarà a Helsinki per la conferenza interparlamentare sul cambiamento climatico, organizzata dal Parlamento finlandese.

“Saranno importantissimi momenti di stimolo per conversazioni, riflessioni e idee. Il confronto fra popoli e culture differenti è fondamentale per pianificare strategie comuni di salvaguardia del nostro pianeta, a ogni latitudine” ha commentato la senatrice pugliese.

Il convegno sull’Amazzonia, il 5 ottobre, si terrà un giorno prima dell’inizio del sinodo tematico dei vescovi in Vaticano che si aprirà il 6 ottobre.

“Sono molto fiera e orgogliosa di poter rappresentare il Governo a questo importante appuntamento grazie alla delega che mi ha affidato il Ministro all’Ambiente Sergio Costa: sarà un momento incredibilmente proficuo per approfondire e sviscerare le problematiche legate al cambiamento climatico con i vescovi e i rappresentati delle popolazioni dell’Amazzonia. Questa conferenza è un’opportunità per discutere del sinodo con i padri sinodali e i leader indigeni un giorno prima dell’inizio” ha spiegato L’Abbate.

La conferenza prevede infatti, tra gli altri, la partecipazione di Mons. Miguel Cabrejos, Patricia Gualinga, Leader Sarayaku, Ecuador.

“Il 6 e 7 ottobre prossimi, invece, sarà a Helsinki per la conferenza interparlamentare sul cambiamento climatico, organizzata dal Parlamento finlandese nell’ambito della dimensione parlamentare del proprio Semestre di Presidenza del Consiglio dell’Unione europea” ha annunciato ancora la senatrice, capogruppo per il MoVimento della Commissione permanente territorio, ambiente e beni ambientali.

I lavori della conferenza interparlamentare saranno articolati in due sessioni: “Strategie per un futuro a basse emissioni di carbonio – la necessità di accelerare le riduzioni delle emissioni di C02 entro il 2030; “Una finanza per il clima”.

“Si tratta di un tema fonte di grande preoccupazione tra i cittadini europei. I mutamenti già in atto nel clima del nostro pianeta stanno ridisegnando il mondo amplificando i rischi di instabilità. La tendenza al riscaldamento del pianeta è chiara e impone azioni tempestive e drastiche. Non c’è più alcun momento da perdere” ha concluso la senatrice.