Cronaca

Identificato l’autore della rapina al negozio ‘Bolle di Sapone’: finisce in carcere

ORIA – I Carabinieri di Oria hanno tratto in arresto Andrea Summa, 32enne del luogo, per rapina aggravata, in ottemperanza all’ordinanza applicativa della misura coercitiva personale della custodia in carcere, emessa dalla Sezione GIP del Tribunale Brindisi.

L’arresto è scaturito dalle indagini svolte dai Carabinieri di Oria a seguito della rapina perpetrata il 19.8.2017 ai danni del negozio di detersivi denominato “bolle di sapone” ad opera di due individui travisati, di cui uno armato di coltello, che dopo l’azione delittuosa si erano dati alla fuga asportando il registratore di cassa contenente la somma di 400 euro circa.

I Carabinieri, nella circostanza, avevano rinvenuto sulla via di fuga dei malfattori, il registratore di cassa vuoto, due passamontagna utilizzati per il travisamento, un coltello e due magliette indossate dai malviventi e di acquisire le immagini dell’impianto di videosorveglianza.

Le analisi tecniche hanno consentito di acquisire delle tracce biologiche dal suddetto materiale e di estrapolare il profilo genetico del DNA, risultato riconducibile, univocamente, al Summa. Inoltre le risultanze probatorie sono state corroborate dal confronto delle immagini dell’impianto a circuito chiuso del suddetto esercizio commerciale.

Le attività investigative avevano già permesso di identificare il secondo autore della suddetta rapina e altro soggetto, in Vincenzo Tramontano, 21enne e Michele Sicara 22enne, del luogo, tratti in arresto nel mese di luglio 2018 in esecuzione di analogo provvedimento.

Il 32enne, al termine delle formalità è stato tradotto presso Casa Circondariale Brindisi.

Comment here