Sport

Champions League, finale amaro per Happy Casa Brindisi: Paok firma il suo primo successo europeo

Nel tempio dello sport di Salonicco, la Happy Casa Brindisi scende in campo contro la squadra di coach Kostas Charalampidis (ex giocatore biancoazzurro 2012)  per la quinta giornata di Champions League.

Happy Casa difende bene, attacca meglio con un gioco di squadra che porta a referto tutte le sue maglie. Paok dalla lunga è piu preciso e frena la fuga avversaria che si accontenta della precisione dalla lunetta. Match equilibrato. Termina il primo periodo 23-23.

I locali siglano quattro punti consecutivi, Vitucci chiama sospensione ma ad andare a canestro sono ancora i greci con Wiggins (29-23). Martin con un attacco semplice dai 6,75 frena gli entusiasmi dei padroni di casa e in un amen Brindisi si porta sul 29 pari. Paok corre, Happy Casa insegue. Ikangi e Banks  dalla  distanza, Brown da sotto canestro per il +4(41-45). Brindisi pasticcia, Salonicco ne approfitta. Si va alla pausa lunga  45-45.

Si riprende con la stessa intensità dei primi venti di gara, Happy Casa ferma gli attacchi del Paok, Brown sale in cattedra e Brindisi vola sul + 7(52-59). Sospensione dalla panchina greca e i locali riprendono confidenza col canestro, contromossa di coach Vitucci che vuole parlare ai suoi (60-59). Smith da 8 metri, Thompson replica. Termia il terzo periodo 70-72.

Campogrande apre  gli ultimi di gioco con un tiro dalla distanza, Paok non molla con i suoi uomini chiave (Lewis, Smith).  Brindisi ha diverse occasioni per tenere distanti gli avversari, ma i greci ne approfittano portandosi avanti di tre lunghezze 89-86. Nel finale Happy Casa perde lucidità, Paok  prende fiducia e sottoscrive la sua prima vittoria in Champions League. Paok batte Happy Casa 95-91.

O.Tasso

Comment here