Politica

Terremoto Albania, Lo Martire: “Disponibile a donare gettoni di presenza per partecipazione a Consigli e Commissioni”

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo nota del Consigliere Comunale, Carmela Lo Martire, che si dice disponibile a donare i gettoni di presenza in favore dei terremotati albanesi. A margine del comunicato, la lettere la stessa Lo Martire ha inviato al sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.

Le immagini che raccontano il dramma della popolazione albanese, messa in ginocchio dal terremoto, fanno male al cuore. Penso a chi ha perso tutto: gli affetti, la casa e il lavoro. Per questo motivo ho scritto una lettera al sindaco Riccardo Rossi chiedendo di farsi promotore di una iniziativa di solidarietà – concreta – in favore delle famiglie che vivono in Albania, attraverso gesti come la donazione da parte dei consiglieri comunali e degli assessori di quanto percepiranno con riferimento al mese di novembre.

Credo che in situazioni drammatiche come quella che arriva dall’altra parte dell’Adriatico, anche il Comune di Brindisi debba fare la propria parte. E sono convinta che la farà. Il contributo di ognuno è quanto mai necessario.

Da parte mia, ho già fatto sapere di essere sin da ora disponibile a donare i gettoni di presenza relativi alle commissioni consiliari e ai Consigli comunali ai quali ho partecipato nel mese di novembre. Quanto alla seduta delle Assise, in programma per domani pomeriggio (29 novembre 2019), non potrò essere presente per impegni familiari non rinviabili, ma farò in modo di donare il relativo gettone.

Sono certa che anche in questo caso Brindisi darà dimostrazione della sua capacità di essere solidale con chi si trova in situazioni di difficoltà, così come avvenne agli inizi degli anni Novanta, quelli del grande esodo dal paese delle Aquile.

Mi auguro, infine, che iniziative simili arrivino anche da altri enti, pubblici e privati, perché l’unione fa la forza. E in questo caso l’Albania ha bisogno di tutti noi.

La lettera:

Gentile Sindaco, Le scrivo per chiederLe di farsi promotore di un’iniziativa di solidarietà e sostegno in favore della popolazione albanese, colpita dal recente terremoto. Ad oggi sono stati estratti dalle macerie i corpi senza vita di 40 persone, centinaia sono i feriti. I danni agli edifici, alle abitazioni, alle attività imprenditoriali e commerciali sono notevoli: la popolazione è in ginocchio (senza dimenticare i nostri numerosi connazionali che lì ormai risiedono).

Credo che il Comune di Brindisi, dai componenti della Giunta ai consiglieri, possa e debba fare qualcosa in segno di concreta vicinanza nei confronti di chi ha perso tutto. Per questo motivo, Le chiedo di verificare la disponibilità dei consiglieri comunali a devolvere i gettoni di presenza relativi alla partecipazioni alle commissioni e ai Consigli del mese di novembre e quella degli assessori relativamente alla donazione di tutta o di una parte dell’indennità del mese di novembre.

Non importa quanto, quel che conta è che il gioco di squadra. L’unione fa la forza. Il contributo di ognuno, in situazioni così drammatiche come questa, è fondamentale: ognuno ha il dovere di fare la propria parte.

La città di Brindisi, del resto, ha sempre dato dimostrazione di avere un cuore grande. Con il popolo albanese, poi, c’è un legame speciale dopo l’esodo degli anni Novanta: in quella occasione le famiglie diedero spontaneamente cibo a quanti sbarcavano sulle banchine del porto interno coltivando la speranza di un futuro migliore.

Non possiamo assistere indifferenti al dramma dell’Albania. Sono certa che valuterà questa mia proposta, riservandole tutta l’attenzione che merita.

Le comunico che per quanto riguarda il Consiglio comunale convocato per domani pomeriggio, 29 novembre (inizio alle ore 15), non potrò essere presente per impegni familiari assunti in precedenza e non differibili. Farò comunque in modo di devolvere la somma corrispondente al gettone di presenza.

Comment here