Politica

Provincia, ripianare perdite Santa Teresa

BRINDISI – Il Consiglio provinciale di Brindisi, riunitosi in data odierna presso l’Aula consiliare della Provincia di Brindisi, ha provveduto ad approvare tutti i punti iscritti all’odg. Approvati debiti fuori bilancio per lavori urgenti sulla rete provinciale per le nevicate del 3, 4 e 5 gennaio 2019, per la copertura di spesa per Sostituto Processuale.per attività di pulizia espletata dalla partecipata Santa Teresa S.p.A., nell’anno 2017, per l’esecuzione di lavori di somma urgenza da parte di Santa Teresa S.p.A. e della Ditta Carone Scavi di Carone Mimmo di Oria nelle strade della zona Sud del territorio provinciale, a seguito degli eventi atmosferici del 28 ottobre 2018.

Inoltre, c’è stata l’approvazione di due delibere di Riconoscimento di debiti fuori bilancio per servizi richiesti alla società Santa Teresa e per attività urgenti espletate nell’anno 2017.  Infine, c’è stata la discussione, con ampia condivisione di intenti tra forze di maggioranza e di minoranza  sulla presa d’atto delle risultanze contabili dell’esercizio 2018 della Santa Teresa.

“E’ stata una seduta consiliare molto importante – ha detto il presidente Riccardo Rossi – perché sono stati approvati dei debiti fuori bilancio, rivenienti da anni difficili per l’Ente e, devo dire, per tutte le Province, anni nei quali si doveva comunque agire in occasione di eventi atmosferici negativi e importanti per il territorio. E poi c’era in discussione la questione Santa Teresa. Nel 2018 la società partecipata sostanzialmente non ha operato, avendo avuto accesso alla Cassa Integrazione,che deve comunque rifondere parte di quelle spese per l’accesso a questo ammortizzatore sociale. Per questo motivo, c’è stata una perdita di circa 1 milione di euro. Il Consiglio provinciale, che ha preso atto dell’approvazione di uno schema di bilancio della partecipata, ha approvato, in  qualità di socio unico della società, all’unanimità una variazione di bilancio dell’Ente di 800 mila Euro. Si tratta di fondi di avanzo di amministrazione al momento da accantonare per far fronte a queste potenziali perdite, che dovranno essere approvate nei prossimi giorni. Ma la cosa più importante e che sarà necessario approvare, con un’altra seduta consiliare, un piano industriale che la società Santa Teresa presenterà nei prossimi giorni per far si che la stessa possa realisticamente operare nel 2020 in parità di bilancio. E’ un  momento molto difficile per tutti gli Enti locali ed occorre pertanto la massima responsabilità di tutti, dirigenti, consiglieri di maggioranza e di opposizione, che al momento ringrazio, per garantire servizi necessari ai cittadini ma anche stabilità occupazionale” .

Comment here