Sport

Strepitosa Happy Casa Brindisi cede al Zaragoza dopo due overtime

Happy Casa Brindisi in quel di Zaragoza per la settima giornata della Champions League. Una partita dal sapor di spareggio europeo con un buon seguito di tifosi brindisini al Pabellon Principe Felipe .

Avvio tutto biancoazzurro,  immediata la risposta dei padroni di casa, una percentuale infallibile dai 6.75 e un attacco prepotente sigillano il 19-8. Coach Vitucci chiama timeout. Zanelli fa 2/2 e accorcia le distanze ma gli iberici beffano con facilità la difesa italica. Termina il primo periodo 25-17.

 

Campogrande firma la prima tripla Happy Casa per il -8 (28-20), ma dall’altra parte è 2/2. Brindisi lotta su ogni pallone con gli italiani a trascinare la squarda. A 5’58” tecnico al coach brindisino per protesta ma i suoi sono duri a morire con una difesa al limite delle proprie forze. Gli ospiti prima con Campogrande e poi con Martin riaprono la partita (34-30). Timeout Zaragoza. Gli animi si accendono, Happy Casa si infiamma ed è parità (37-37). Si va alla pausa lunga 41-37.

Si riparte nel segno di Brown e Brindisi a 7’13” firma il vantaggio 45-46.Ritmo  di gara altissimo, Happy Casa tiene testa agli spagnoli ma diversi  errori difensivi rispediscono nuovamente  i biancoazzurri dietro. Vitucci chiama sospensione. (55-48). I brindisini sono costretti a giocare senza un  vero play, Zanelli out per un problema alla caviglia,  al suo posto Campogrande. Martin suona la carica ma nell’azione successiva commette il quarto fallo.  Termina il terzo quarto 58-51.

Rientra Zanelli, Happy Casa riprende a macinare gioco e a difendere da leone. Zanelli dirige, Iannuzzi esegue (62-59) a metà periodo.Brussino punisce dalla lunga per il +6, Brindisi continua a lottare anche contro il tempo. Stone fa 2/2. Zaragoza perde palla, Campogrande subisce fallo e va in lunetta 2/3 (70-68).  Ultimi secondi al cardiopalma con Brindisi che getta sul parquet grinta, cuore e voglia di vincere. Zanelli trova un tiro da fuoriclasse che manda Happy Casa all’overtime (71-71).

Stone dà il via allo spettacolo del primo supplementare. Si gioca punto a punto  fino all’ultimo secondo con Brindisi guidata da un super Stone, nel finale Brown commette il quinto fallo. 81-81 ed è nuovamente overtime.

Si riprende con il Zaragoza preciso dalla lunetta, Thompson replica su azione (84-83). I locali galvanizzati da una tripla volano sul +7 ma ancora una volta Brindisi non molla 90-87. Il finale è una  fotocopia del primo overtime, ma questa volta la sorte premia Zaragoza. Al Pabellon Principe Felipe  Zaragoza supera Brindisi 96-93

Comment here