Sport

Brindisi a caccia di vittoria al Fanuzzi, via 3 pedine fondamentali? Ciullo: “Mi aspetto rinforzi”

BRINDISI – Il Brindisi cerca tra le mura amiche del Fanuzzi la seconda vittoria di fila, dopo essere rimasto a secco per ben 8 giornate. Lo vuole fare contro l’Agropoli, penultima in classifica, bisognosa di punti.

Il morale in casa biancazzurra è altissimo, dopo la netta vittoria di domenica scorsa sul Galdiator per 3-1. Gladiator che ha soffiato proprio al sodalizio di via Benedetto Brin l’attaccante Sorrentino, pedina fondamentale per lo scacchiere di mister Ciullo e di Olivieri prima di lui. Il giocatore, classe 1988, nel campionato in corso ha collezionato 12 presenze, totalizzando 630 minuti di gioco e zero reti all’attivo, ma sfoderando buone prestazioni. In ottica di mercato, potrebbero lasciare la compagnia anche Masocco, osservato speciale dell’Altamura, e Montaldi, già in rotta con la società da due giornate, quando si è rifiutato di scendere in campo, attenzionato da Nardò e Trani ma, secondo i colleghi di Seriedmagazine.it, potrebbe vestire la maglia della capolista Bitonto. In entrata, invece, potrebbe arrivare dal Marsala l’attaccante 33enne Balistreri, ex Taranto. Anche Gambuzza è visto da vicino dal Brindisi, che lascia il San Tommaso.

Tornando al calcio giocato, mister Ciullo presenta la delicata gara casalinga con l’Agropoli: “E’ una buona squadra, nonostante militi nei bassifondi della classifica, con giocatori importanti, e dobbiamo avere rispetto, ma giocare senza paura e far bene. Abbiamo preparato la gara con maggiore attenzione, perchè quando vinci puoi mollare la presa e ciò non deve accadere. Voglio muovere la classifica. La formazione? In linea di massima sarà quella vista domenica scorsa, magari con qualche pedina diversa”.

Ciullo ha parlato anche delle condizione degli infortunati: “Maglie non sarà a disposizione, Lombardo sta recuperando e Granado sta iniziando la ripresa”.

Sul mercato: “Mi aspetto che ci sia anche un mercato in entrata e non solo in uscita. Al più presto una riunione con la società per cercare di colmare alcune mancanze”.

Tommaso Lamarina

Comment here