Cronaca

Rinnovo del Protocollo “Mille Occhi sulla Città ”: intensificata collaborazione tra Polizia e Istituti Vigilanza

BRINDISI – Si è proceduto stamane, in Prefettura, al rinnovo del protocollo d’intesa in materia di sicurezza, denominato “Mille Occhi sullCittà” con l’obiettivo di intensificare la collaborazione fra Forze di Polizia e istituti di vigilanza privata per la realizzazione di un sistema di sicurezza che integri le iniziative pubbliche e private.

All’incontro, presieduto dal Prefetto, hanno preso parte il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, i Sindaci dei comuni di Francavilla Fontana e Mesagne, gli Assessori Comunali con delega alla Polizia Locale dei comuni di Ostuni e Fasano,unitamente ai titolari degli istituti di vigilanza, le cui sedi operative sono presenti nei  comuni innanzi citati.

I punti salienti del protocollo prevedono un monitoraggio costante delle aree urbane attraverso le segnalazioni che confluiranno presso le Forze dell’ordine e che riguarderanno non soltanto fatti connessi a reati, ma anche alla sicurezza urbana e stradale, oltre a situazioni di degrado urbano e disagio sociale.

Nel corso della riunione il Prefetto  ha sottolineato che il protocollo rappresenta uno strumento che aumenta il livello di sicurezza e che rafforza il ruolo sociale della vigilanza privata con la sua prerogativa di sicurezza sussidiaria e complementare,proseguendo nello sviluppo di un sistema di sicurezza fondato, tra l’altro, sulla collaborazione informativa tra le centrali operative degli Istituti di vigilanza e quelle delle Forze dell’Ordine.

I partecipanti all’incontro hanno condiviso le finalità del protocollo, sul presupposto della salvaguardia del bene comune della sicurezza dei cittadini, a cui deve concorrere l’azione  delle istituzioni pubbliche e dei privati.
A tal fine, nel corso dei loro ordinari servizi, le guardie giurate svolgeranno anche compiti di osservazione e raccolta di informazione che verranno messe a disposizione delle Forze di Polizia per la prevenzione e la repressione dei reati.

Questa forma di collaborazione intende contribuire a rendere sempre più efficace il sistema di controllo del territorio e  conferma l’attenzione e l’impegno della Prefettura e delle Forze dell’Ordine  per favorire l’attuazione di modelli sinergici di collaborazione sul piano della sicurezza.

Comment here