Attualità

Vigili del Fuoco, in pensione il pompiere capo turno Licchello. Aveva avuto medaglia al valor civile

BRINDISI – Il C.R. LICCHELLO Marcello, con decorrenza 01/02/2020, è collocato a riposo per il raggiungimento dei limiti di età (pensione di vecchiaia).

Il C.R. LICCHELLO Marcello, ha svolto il servizio militare nelle fila dei vigili del fuoco nel 1979 presso il Comando di Ferrara; successivamente, dopo un periodo trascorso come vigile volontario, è entrato a far parte della grande famiglia del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, come Vigile Permanente, con assunzione avvenuta in data 01/01/1983, prestando servizio presso il Comando dei Vigili del Fuoco di Brindisi. Dipendente del Corpo Nazionale per più di trentasei anni, il C.R. LICCHELLO Marcello ha ricoperto diversi ruoli: quello di Capo Squadra conseguito il 01.01.1996, che lo ha portato a prestare servizio al Comando di Roma; con il ruolo di Capo Reparto, dal 01.01.2016, ha assunto l’incarico, per 6 mesi, di Capo Distaccamento di Ferrandina (MT) e per 18 mesi, ha prestato la propria attività, presso il Comando di Lecce; dal 2018 presta servizio presso il Comandi di Brindisi congedandosi con la mansione di Capo Turno. Nell’arco dell’attività lavorativa ha partecipato a molteplici operazioni di soccorso, prestando la propria opera, da capo squadra per 21 anni, in molteplici scenari sul territorio nazionale in zone colpite da alluvioni e terremoti, incidenti e varie calamità. Il 18 marzo 1991 gli viene conferita, con D.P.R. 19/02/1991, dal Ministero dell’Interno, per il tramite del Prefetto di Brindisi, la medaglia al valore civile (bronzo) con la seguente motivazione: “Con tempestività e alto senso del dovere, si introduceva in uno scavo per trarre in salvo un operaio che, rimasto incastrato sotto un tubo del gas, rischiava la morte per asfissia”.

Il 29/11/1989, il Comandante Provinciale del Comando di Brindisi, esprime, all’allora vigile permanente Licchello Marcello, un elogio, in quanto, libero dal servizio, si prodigava da solo per estrarre da una buca invasa da metano un operaio della ditta Edil-levante rimasto bloccato sotto un tubo.

“A nome di tutto il personale, ringrazio il C.R. LICCHELLO Marcello, per la partecipazione dinamica e collaborativa dimostrata e per la professionalità dimostrata, in questo lungo periodo della sua vita nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, augurando un futuro prospero e sereno assieme ai propri cari e affetti”, conclude nella nota Antonio Panaro, comandante dei Vigili del Fuoco di Brindisi.

Comment here