BreviCronaca

Brindisi, spari contro carabinieri per fuggire da una sola giochi. 29enne arrestato a Brindisi

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Brindisi hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a Rigent Xhixha 29enne di nazionalità albanese, emessa dal Tribunale di Teramo. Il provvedimento scaturisce dalle risultanze investigative prodotte del Nucleo Investigativo di Teramo e dai Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica, in quanto Xhixha è ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio, rapina, ricettazione, violenza privata (fatti accaduti il 30.01.2020 in Colonnella –Teramo). Nello specifico l’arrestato si è reso protagonista di un conflitto a fuoco contro i Carabinieri durante un inseguimento. L’uomo ha sparato dopo che i militari si erano insospettiti della sua presenza nei pressi di una sala slot ubicata in Colonnella (TE) e successivamente, a bordo di un’autovettura, si è dato alla fuga ed ha sparato numerosi colpi di pistola contro l’auto di servizio, finendo la sua corsa contro un muro perimetrale. Sceso dall’auto ha continuato a sparare contro i Carabinieri, i quali hanno reagito al fuoco, ma l’uomo si è dileguato e si è reso responsabile prima della rapina di una moto e successivamente di un’autovettura, utilizzata per continuare la fuga.

L’arrestato era già ristretto presso la Casa Circondariale di Brindisi, poiché sottoposto a fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura presso il Tribunale di Teramo, poiché era stato ritenuto responsabile dei citati reati nonché di detenzione e porto illegale di arma clandestina e munizioni. Nello specifico l’uomo era stato fermato, nel centro storico di Brindisi il 04.02.2020, dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Brindisi e di Teramo e nella circostanza era stato trovato in possesso di una pistola beretta calibro 22, con relative munizioni.

Comment here