CronacaNotizie in primo piano

VIDEO/Incendio nel rione Paradiso, fiamme sulle villette. I residenti: “Manca l’intervento del comune, succede ogni anno!”

Sono sul piede di guerra i residenti delle villette del rione Paradiso che oggi, domenica 21 giugno 2020, sono state raggiunte dall’incendio di grosse dimensioni che, divampato intorno alle ore 14, ha bruciato nel giro di poche ore, diversi ettari di sterpaglie che si estendono in una zona parallela in linea d’aria a via Nicola Brandi e più precisamente nel punto situato alle spalle del Comando della Guardia di Finanza di Brindisi. Le fiamme, come è possibile osservare nelle immagini dei video girato da alcuni residenti, non si sono limitate a raggiungere le abitazioni, ma in alcuni casi si sono anche diramate agli alberi interni ai giardini delle villette, oltre al fumo denso che ha avvolto l’intera schiera residenziale e reso l’aria interna alle abitazioni irrespirabile.
La rabbia dei residenti non è legata al caso sporadico, ma, come raccontano alla redazione di BrindisiCronaca, “alla sitematicità con cui gli incendi, che partono dal rione Paradiso, si verifichino ogni anno e che con grande spirito di dedizione e sacrificio i Vigili del Fuoco affrontano puntualmente. A questo proposito – raccontano i proprietari delle villette – essendo a conoscenza del fatto che una importante fascia di area rurale che lambisce le nostre abitazioni appartiene al comune di Brindisi, ci siamo più volte fatti portavoce presso l’Amministrazione Comunale per richieste di interventi di  estirpazione almeno della fascia di loro competenza e possiamo tranquillamente testimoniare che, non solo non abbiamo mai avuto risposta ma che, addirittura, non è mai stato effettuato nessun intervento. Molti di noi hanno dovuto ingiustamente e anche in più occasioni, fare fronte ai danni che ogni anno le abitazioni subiscono proprio a causa della presenza delle sterpaglie che prendono si incendiano facilmente e ci portano in casa fuoco e fumo spinto dal vento. Ci sono famiglie che hanno dovuto sborsare fino a 3mila euro. Ora però basta, siamo stanchi, agiremo di conseguenza facendo valere le nostre ragioni!”
Non un caso isolato o sporadico quindi, ma un appuntamento annuale che ha messo a dura prova i nervi, ormai a fior di pelle, di quanti abitano in quest’area.
Un’area divenuta da diversi anni residenziale con la presenza di diverse villette che da un lato presentano gli ingressi principali che danno sulla strada asfaltata mentre alle spalle la recinzione delle ville che si trova proprio a ridosso della campagna che oggi è state invasa dal fuoco.
Le fiamme, la cui propagazione in tempi brevi è stata agevolata dal forte vento di maestrale che ha soffiato sin dalla mattinata, hanno messo a dura prova l’intervento dei Vigili del Fuoco del Comando del Capoluogo Adriatico che, proprio a quell’ora, erano a corto di uomini poiché alcune squadre erano impegnate dalla notte precedente nello spegnimento di un altro incendio che ha interessato una azienda agricola, a Francavilla Fontana. Ci sono voluti quattro mezzi dei pompieri per avere la meglio sull’incendio che è stato domato solo poco dopo le 18, dopo ben 4 ore di intervento.

 

Comment here